Il Governo

È il + forte degli organi costituzionali, perché:

– comanda sulla pubblica amministrazione (forza pubblica)

– comanda sulle risorse finanziarie dello stato.

Eletto dalla maggioranza politica parlamentare e gode di una legittimazione democratica derivata.

Consiglio dei ministri: organo collegiale formato dal: – presidente del consiglio e dai ministri

discute e approva le decisioni prese dal governo:

– programma da presentare al parlamento,

-    disegni di legge,

-    decreti legge e decreti legislativi,

-    regolamenti governativi,

-    viene definita la politica generale del governo.

Nominano i segretari: vice-ministri:

Presidente del consiglio:posizione di privilegio rispetto agli altri membri del governo.

Compito:

formare il governo,

– scegliere i ministri,

– dirigere la politica generale del governo,

– mantenere l’indirizzo politico ed amministrativo,

– promuovere e coordinare l’attività dei ministri.

Le sue dimissioni provocano la caduta del governo.

Ministri:hanno un duplice ruolo:

Рessere capo di un ramo della pubblica amministrazione (ministero), cio̬ organi amministrativi,

Рessere membri del consiglio dei ministri, cio̬ organi costituzionali

Il governo ha: responsabilità politica (indirizzo politico), il presidente del consiglio e i ministri (cioè la corte costituzionale) è responsabile degli atti del governo.

In base alla ripartizione dei poteri il governo ha il potere esecutivo, e anche delle funzioni:

Funzione di indirizzo politico:

-    stabilisce gli obbiettivi e gli strumenti di politica dello stato (interni ed esterni),

 – può presentare disegni di legge.

Funzione amministrativa:

-    emana ordini attraverso regolamenti,

             governativi                              ministeriali

(deliberati dal consiglio                   (Presidente del Consiglio o

dei ministri e Presidente                     singolo ministro)

della Repubblica)

 

                                   entrambi pubblicati

                               sulla gazzetta ufficiale

vi sono anche regolamenti:     -    esecutivi,

-          incerativi,

-          indipendenti,

-          organizzazione.

Funzione normativa:

nei casi previsti dalla costituzione il governo può emanare norme aventi forza di legge: i decreti legge e decreti legislativi. (sono vere e proprie leggi ma non possono essere chiamate leggi).

decreti legge: (decreti xkè emanati dal governo, legge xkè hanno la loro stessa efficacia).

                         Se entro 60 gg sono approvate dal parlamento diventano leggi altrimenti perdono valore.

                         Emanati dal consiglio dei ministri e dal Presidente della repubblica, entrano in vigore immediatamente.

Decreti legislativi: quando il parlamento delega il potere legislativo al governo (attraverso una legge chiamata: legge delega” dove è specificato l’oggetto, i criteri e il termine entro il quale deve essere emanato).

                                Discussa dai dal consiglio dei ministri che la deve approvare.

                               Deve essere sempre emanata dal presidente della repubblica, pubbl. nella gazzetta, ed entra in vigore dopo 15 gg.

 

di Francesco Avolio