IL RISORGIMENTO – Pio IX

PIO IX ED IL BIENNIO DELLE RIFORME
    Elezione di Pio IX
» 1846 » anno di svolta per la morte di Gregorio XVI e l’elezione al soglio pontificio di Pio IX
            » era vescovo di Imola (nome: Giovanni Maria Mastai Ferretti), noto come pastore di anime, dalla
               religiosità sincera e profonda, di carattere bonario, molto benvoluto dalla popolazione
» non era schierato politicamente, ma dato che è stato eletto dal conclave in alternativa al cardinale Pietro
   Lambruschini, capofila dello schieramento conservatore, gli guadagnò simpatie da parte dei liberali
    Riforme del papa
» con i suoi primi atti accende un fermento nel popolo per l’acceso clima di coinvolgimento politico
» concede un’amnistia per i detenuti politici » le simpatie si tramutano in entusiasmo generale
» liberali e moderati trovarono in lui il loro eroe; i democratici si manifestarono entusiasti del papa
» questo clima lo spinse ad una serie di concessioni che non erano previste nel suo programma iniziale
» primavera del ’47 » convoca una Consulta di Stato formata da rappresentanti delle provincie
                                » istituisce una Guardia civica
                                » fu attenuata la censura sulla stampa
» queste riforme ebbero un effetto maggiore rispetto al valore intrinseco perché accende speranze e
   aspettative (vedono in lui la possibilità di realizzare la proposta di Gioberti di un’unità cristiana italiana)
» i democratici caricano volutamente questa tendenza all’entusiasmo creando aspettative sempre maggiori
   ed aspettando il momento in cui Pio IX le avrebbe deluse per una rivincita a loro favore
» montano la folla perché sicuri che il papa si sarebbe tirato indietro nel momento in cui si sarebbe dovuto
   combattere per l’indipendenza contro l’Impero austriaco
» la gente scendeva in piazza con le bandiere tricolore e sopra la scritta “viva Pio IX”
» errore di Pio IX » circondarsi di cattivi consiglieri (non aveva l’atteggiamento e la furbizia politica)
                             » non accorgersi che i suoi atti potevano essere strumentalizzati
    Effetti negli stati italiani
» ’47 » moto riformatore dilagò in tutta Italia accompagnandosi a tumulti sociali legati alle conseguenze
             della crisi economica europea » salgono i prezzi dei generi alimentari
» sovrani e governatori, preoccupati che il tumulto passasse ad un’insurrezione democratica, furono indotti
   ad intercessioni dello stesso stampo di Pio IX
» settembre » granduca di Toscana istituì una consulta di Stato e una Guardia civica
» ottobre » Carlo Alberto varò un nuovo ordinamento amministrativo e allenta i controlli sulla stampa
» novembre » Piemonte, Toscana e Stato della Chiesa sottoscrivono una Lega doganale italiana

» Regno delle Due Sicilie ne rimane estraneo perché gode dell’appoggio dell’Austria