ISTRUZIONI PER ESPLETAMENTO DELLE OPERAZIONI DI VOTO

Sharing is caring!


ISTRUZIONI PER L ESPLETAMENTO DELLE OPERAZIONI DI VOTO

studenti: Consiglio di classe; Consiglio d Istituto; Consulta provinciale

Le operazioni elettorali si articoleranno con le seguenti modalità:
• Assemblea di classe presieduta dal docente(che compilerà la relativa parte del verbale) dalle ore 11.10 alle ore 12.00 del 25 ottobre 2003.
• Le operazioni di voto inizieranno alle ore 12.00.
• Le operazioni di scrutinio si svolgeranno immediatamente dopo la chiusura del seggio, secondo l’ordine seguente:
1. Consiglio dIstituto
2. Consulta
3. Consiglio di classe .

Composizione del seggio:

• un presidente;
• due scrutatori.
Le schede andranno vidimate dal presidente e compilate indicando la classe e la componente da eleggere.
Non possono far parte del seggio coloro i quali sono candidati nelle liste.
Si raccomanda ai docenti presenti di controllare la corretta compilazione dei verbali da parte dei membri del seggio.
Prima di ricevere le schede gli elettori devono apporre la loro firma accanto al loro cognome e nome nell’elenco degli elettori.

Votazioni e preferenze:

• per la votazione dei rappresentanti del Consiglio di classe si può esprimere una sola preferenza (se le preferenze indicate fossero in numero maggiore, si riterrà valido solo il primo nome indicato ).
• per la votazione dei rappresentanti del Consiglio d Istituto il voto viene espresso facendo una croce sul numero romano della lista e/o vicino al nome del candidato che si intende votare. Si possono esprimere non più di due preferenze (se le preferenze fossero in numero maggiore si riterranno validi i primi due nomi indicati).
• Per la votazione dei rappresentanti nella Consulta provinciale si può esprimere una sola preferenza.

N.B.:
1. se lelettore avesse espresso preferenze per candidati di lista diversa da quella prescelta varrà il voto di lista e non le preferenze;
2. se inoltre lelettore avesse espresso nel relativo spazio preferenze per candidati di una lista senza contrassegnare anche la lista , il voto espresso varrà per i candidati prescelti e per la lista alla quale appartengono;
3. saranno considerate nulle le schede su cui verranno indicate le preferenze per due o più liste diverse;
4. nei consigli di classe risulteranno eletti i due studenti che hanno ottenuto il maggior numero di voti; in caso di parità si procederà ai fini della proclamazione per sorteggio.

shares