L’ ambiente come sistema natura-cultura

Sharing is caring!

L’ ambiente come sistema natura-cultura di Laura Alberico

Se consideriamo l’ambiente un grande ecosistema possiamo individuare in esso dei sottoinsiemi con relazioni interdipendenti. L’ambiente naturale e geografico ha subito negli anni importanti modificazioni in gran parte operate dall’uomo e dall’evoluzione tecnologica insita nel progresso sociale. La biosfera che rappresenta il luogo dove gli esseri viventi abitano ha una interazione continua con gli aggregati urbani, la collettività e le strutture che la stessa continua nel tempo a costruire modificando il paesaggio naturale. La  conseguenza inevitabile di questa interazione ‘ l’inquinamento ambientale che nel tempo ha influenzato l’equilibrio e i ritmi biologici dei viventi. Il sistema natura-cultura pone in contrapposizione l’ambiente naturale con quello artificiale cio’ quello che gli uomini hanno costruito modificando il paesaggio geografico. Questi interventi, spesso operati alterando il corso dei fiumi o costruendo case anche in aree non adatte, hanno provocato e provocano il dissesto idrogeologico responsabile dei danni che si sono verificati negli ultimi anni. Alluvioni e frane sono diventati eventi non rari che testimoniano la fragilità del territorio e la mancanza di una politica di prevenzione e di monitoraggio che potrebbero evitare o in qualche modo contenere i disastri ambientali. Un aspetto dell’interazione tra la natura e cultura ‘ quello dell’ambiente urbano dove coesistono diverse problematiche che rappresentano i fattori responsabili del deterioramento della qualità della vita. Consumismo, degrado del patrimonio, inquinamento acustico e atmosferico si accompagnano a fenomeni di disagio ed emarginazione come le tossicodipendenze e la violenza nei suoi vari aspetti. Il modello ecosistemico tipico della società naturale ‘ stato sostituito nel tempo dalla società agricola di tipo conservativo che ha trovato nei materiali naturali e prodotti tradizionali le risorse per la sua sussistenza. La società industriale e post-industriale rappresenta un modello dissipativo, un sistema cio’ che scambia materia ed energia con l’esterno rilasciando prodotti di rifiuto che derivano dalla degradazione, cio’ dal consumo della materia e dell’energia utilizzate. L’ambiente come sistema natura-cultura deve essere considerato un binomio inscindibile da preservare attivando in sinergia le risorse di entrambe in un’ottica di visione ecologica in cui la qualità della vita rappresenta l’indicatore pi’ importante del benessere individuale.

Laura Alberico

shares