LA MONARCHIA COSTITUZIONALE INGLESE

INGHILTERRA: LAMONARCHIA COSTITUZIONALE
    La restaurazione degli Stuart
» 1660 » restaurazione degli Stuartaccompagnata dal tentativo di placare i contrasti politico religiosi
             Â» Carlo II emise un Editto di indennità e di perdono = amnistia (provvedimento legislativo con  
                cui lo Stato cancella i reati ed estingue le pene) che cancellava i delitti contro la monarchia
» punisce con la morte i responsabili diretti dell’esecuzione di suo padre Carlo I
» non restituì ai realisti le terre confiscate durante la rivoluzione
» rimette in piedi la Camera dei Lords e restaura la Chiesa anglicana
» chi non si riconosceva nell’anglicanesimo o al calvinismo, veniva perseguitato
    Il contrasto sulla successione
» per un decennio i poteri politici del parlamento e del re rimasero in equilibrio
» tentativo di riappacificare i contrasti sul suolo politico e religioso
» nei primi decenni del 1670 cominciarono ad emergere motivi di contrasto
1.      Carlo appariva troppo succube di Luigi XIV che era diventato il suo modello politico
2.      il Parlamento era preoccupato dai cospicui finanziamenti che Carlo riceveva da Luigi
» in cambio di un pagamento annuo Carlo prometteva la tutela dei cristiani e un aiuto militare
» aumento dei commerci e delle accise (tasse sui beni preziosi e necessari)
» soldi arrivavano direttamente al re » rientrava nei diritti, ma si temeva l’assolutismo
3.      la dipendenza della Francia sembrava favorire il ritorno all’assolutismo
4.      problema della successione al trono
» Carlo II non aveva eredi legittimi; suo fratello Giacomo, erede designato, si era convertito al
   cattolicesimo e aveva sposato Beatrice d’Este, cattolica (non si vuole assolutismo né cattolicesimo)
» 1673 » Test Act stabilisce l’esecuzione delle cariche pubbliche di tutti i non anglicani
» 1679 » si ribadisce il diritto di Habeas corpus che tutelava i sudditi e gli avversari politici dagli arresti
               arbitrari, ma dovevano essere portati davanti ad un giudice che convalidava o meno l’arresto
            » limita il potere del re e ne mette in discussione il potere assoluto (qui è soggetto alla legge)
            » questo principio costituisce uno dei fondamenti delle libertà civili e politiche
            » origine di due opposti schieramenti politici in quanto presa di posizione davanti alla successione
1.      tories = partigiani della monarchia (tory: nomignolo de banditi cattolici irlandesi)
                 Â» erano favorevoli alla Chiesa anglicana » oggi sono etichettati come conservatori
                 » sono favorevoli alla monarchia e alla successione degli Stuart
                 » sono legittimisti = la legittimità della successione è garantita dal diritto divino
                 » vogliono mantenere le cose come stanno, non è che sono favorevoli agli Stuart
                 » sono legati alla difesa del mondo rurale
2.      whigs = avversari della successione (whig: nomignolo degli insorti presbiteriani scozzesi)
                  Â» sono etichettati come i liberali, contrari alla successione
                  » affermano che la successione è garantita non dal diritto divino, ma da un patto tra re
                     e popolo che qualora venisse violato, è possibile romperlo
                  » sono coloro che vogliono scongiurare l’assolutismo (idea che cattolicesimo =
                     assolutismo che deriva dall’esperienza con la Francia)
                  » non vogliono una Chiesa di stato ma la libertà religiosa
                  » sono portavoce degli interessi commerciali e delle minoranze non conformiste
» progressista= colui che non si accontenta dell’ordine politico-religioso e agisce per modificarlo
» conservatore= colui che tende nella sua azione politica/culturale/sociale a mantenere lo status quo
» reazionario= colui che vuole fare presente un vecchio sistema politico
    La “gloriosa” rivoluzione
» 1685 » morte di Carlo II » gli succede Giacomo II (1685-88)
            » distrugge con la sua sfrontatezza il sottile consenso di cui godeva
            » adottò una linea politica che minacciava i proprietari terrieri
            » costruì un esercito permanente» si teme per il potere assolutistico
            » gli nasce un erede maschio» si teme una dinastia cattolica in Inghilterra
» 1688 » i whigs con l’appoggio dei toriessi rivolsero a Guglielmo d’Orange (olandese) marito di Maria
               Stuart e figlio di una sorella di Giacomo II (Giacomo era quindi zio di Guglielmo) perché
               intervenisse a difesa del protestantesimo inglese
            » sbarco olandese in Inghilterra + fuga di Giacomo II
            » il parlamento offrì la corona inglese a Guglielmo e Maria
               » il timore dei sanguinosi anni precedenti indirizzò gli sforzi ad una politica di riappacificazione
» 1689 » seconda rivoluzione inglese, chiamata dai whigs “la gloriosa rivoluzione”
            » effetto = instaurazione di una monarchia costituzionale di nomina parlamentare
            » testo fondamentale = Bill of Rights (“legge sui diritti”) » il re non è a legibus solutus
            » Guglielmo e Maria riconobbero le prerogative parlamentari e i limiti posti al potere monarchico
            » viene impostato un regime parlamentare fondato sul dualismo tra monarchia e parlamento
            » è ancora oggi la forma di governo inglese » governo è principalmente dipendente dal parlamento
            » principio della divisione dei poteri giudiziario, legislativo ed esecutivo in tre istituzioni
            » Toleration Actconcede la libertà religiosa ai dissidenti
» 1695-97 » furono eliminati i vincoli alla libertà di stampa
» 1701 » Act of Settlement esclusione dalla successione dei discendenti di Giacomo II a favore della casa
               Hannover + introdotta norma che il sovrano doveva essere concorde alla Chiesa d’Inghilterra