La prima D un’esperienza indimenticabile

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Tema svolto di Yu Chaohao

La classe 1°D: un’esperienza indimenticabile.

Il 10 settembre 2007 è stato il mio primo giorno di liceo: sinceramente ero un po’ preoccupato per chi mi sarei trovato nella mia futura classe e se mi sarei ambientato.
Dopo aver composto le classi mi ero reso conto che l’unica persona che conoscevo era Federico che conosco da molto tempo.
Io, inizialmente, mi sono sentito sfortunato ad essere capitato in quella classe perché non conoscevo nessuno (a parte Federico) e avrei preferito essere nell’altra classe del PNI.
Col tempo invece ho fatto amicizie e per fortuna, in quest’anno, mi sono trovato bene anche se sono cinese e non ho impiegato moltissimo tempo per ambientarmi.
Ho trovato anche dei buoni professori e inizialmente non ho avuto grandi difficoltà nelle materie “nuove” per esempio latino.
Col tempo ho iniziato a frequentare i miei compagni di scuola anche fuori dalla scuola e credo che sia che siamo diventati buoni amici.
Invece per quanto riguarda il rendimento scolastico, credo che nel secondo quadrimestre sono un po’ calato, un po’ per la stanchezza e un po’ per i vari argomenti che diventavano più impegnativi.
Sicuramente al liceo non ho avuto tanta libertà poiché ogni pomeriggio avevo compiti e dovevo studiare ma almeno il sabato pomeriggio e a volte la domenica uscivo con i miei amici.
Comunque la classe 1°D è stata un’esperienza indimenticabile perché, comunque sia, è stato il mio primo anno di liceo, perché ho conosciuto persone di altre città, per esempio prima non conoscevo nessuno di Trezzano o di Cesano Boscone, perché in questo primo anno di liceo abbiamo riso, scherzato e ci siamo anche divertiti e sicuramente perché ho trovato dei nuovi amici.
L’unica cosa brutta è che Davide e Altea sono stati bocciati e credo che un po’ mi mancheranno.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: