La psicoanalisi in rapporto alla


cultura del novecento

tesina multidisciplinare esame di stato 2005 di Federico Sorrenti

 

Salvador Dalì – La guerra civile

INTRODUZIONE

 

In un breve scritto dei 1924, “”le resistenze alla psicoanalisi””, Freud si chiede il motivo della diffusa ostilità nei confronti di questa nuova scienza.  Lo individua nel fatto che essa sottopone I”uomo a una sorta di umiliazione psicologica, in quanto lo considera come il risultato di dinamiche inconsce, non controllabili direttamente dalla ragione.  E’ un punto di vista paragonabile alla “umiliazione biologica” prodotta dalla teoria darwiniana della discendenza, che ha abbattuto il muro divisorio tra uomo e animale eretto dalla presunzione umana e alla “umiliazione cosmologica” provocata dalla teoria copernicana, che ha scalzato l’uomo dalla sua centralità nell’universo fisico.  L”opera di Freud, dunque, rivoluziona il modo di considerare la coscienza stessa, come nota Paul Ricoeur, che lo include con Marx e Nietzsche tra i “maestri del sospetto”, in quanto riconduce le scelte, i valori. i comportamenti e le dinamiche sociali stesse, al di là dei motivi esplicitamente riconosciuti, a processi che nulla hanno a che vedere con l’intenzione e la volontà.  La psicoanalisi rappresenta in effetti una rivoluzione, paragonabile per portata e significato alle due che Freud riconosce, anche per Influenza che avrà non solo sulla psicologia, ma su molti altri campi della cultura e dei modo stesso di concepire I”uomo.  Saranno infatti molti gli artisti, i letterati e ì filosofi che subiranno il fascino di questa rivoluzionaria teoria; tra questi passerò in rassegna Italo Svevo e James Joyce, che faranno della psicoanalisi il tema chiave di tutta la loro letteratura.  Le stesse teorie di Freud, inoltre, saranno in grado di dare una spiegazione coerente allo scoppio della II guerra mondiale, inquadrandola come il risultato di dinamiche interne alla psiche umana: da qui emergono i presupposti per la nascita di una nuova scienza, la psicologia sociale.

Torna all’indice della tesina

Un pensiero su “La psicoanalisi in rapporto alla

I commenti sono chiusi.