La sentinella

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Fredric Brown

Titolo:

La sentinella

Autore:

Fredric Brown

BIOGRAFIA:

Fredric Brown (Cincinnati, 29 ottobre 1906 – Tucson, 11 marzo 1972) è stato uno scrittore statunitense di fantascienza e di gialli, noto soprattutto per la sua capacità di scrivere racconti brevi con una vena umoristica ed evocativa.
Il suo primo racconto di fantascienza, Not Yet the End (Non è ancora finita) venne pubblicata in Captain Future del 1941. Molti dei racconti che seguirono erano brevi, praticamente scherzi estesi piuttosto che racconti veri e propri, ma scritti con uno stile che affascinava e con una rara capacità di sintesi. Spesso il tono leggero era un pretesto per mettere in ridicolo i pregiudizi su temi drammatici come la guerra e la corsa agli armamenti. Uno dei suoi racconti più famosi in assoluto è probabilmente Sentinella.
Portò questo umorismo anche nei suoi romanzi. Il suo romanzo di fantascienza Assurdo universo (1949) gioca con gli stereotipi convenzionali del genere, gettando l’editore di una rivista pulp in un mondo parallelo basato non sulle storie che pubblica, ma piuttosto su quello che il redattore pensa che immagini il tipico appassionato di queste storie. Similmente Marziani andate a casa! (1955) osserva un’invasione marziana attraverso gli occhi di un autore di fantascienza.
Uno dei suoi racconti più famosi, Arena, venne usato come base per l’episodio omonimo di Star Trek.

Riassunto:

Un soldato in guerra contro una specie aliena si ritrova su uno di un desolato pianeta, lontano molti anni luce da casa per sorvegliare la sua posizione in trincea soffrendo però per la lontananza, e per le il dolore causato dalla guerra.
Il libro mi ha sorpreso molto in quanto alla fine si intuisce, dopo che il soldato ebbe ucciso un nemico che si avvicinava(lo descrive come ripugnante e di aspetto orribile), che il soldato è in realtà un alieno che la razza umana è la razza aliena che sta attaccando e che il soldato ucciso è in realtà un umano

Narratore:

Narra immedesimandosi nel protagonista.

Tempo:

Futuro.

Spazio:

L’ambientazione non è specificata narra solo che si tratta di una galassia molto lontana.

Andrea Chierichetti

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: