La signorina Else

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Arthur Schnitzler

Relazione di narrativa di Alessandro Tosi

Titolo:

-titolo: la signorina Else (Fraulein Else)

Autore:

-autore: Arthur Schnitzler (1862-1931) è uno scrittore drammaturgo. Schintzler si laurea in medicina nel 1885. contemporaneamente si dedica alla scrittura di poesie e novelle, ma solo dopo la morte del padre decide di abbandonare definitivamente la medicina. la sua vita è tormentata da un susseguirsi di disgrazie: due anni dopo aver pubblicato “la signorina else” la figlia Lili si suicida e lui commenta nel suo diario questo fatto, scrivendo: “quel giorno la mia vita si è conclusa”. tre anni dopo Schintzler muore a Vienna per ictus.

Riassunto:

-riassunto: nell’Austria del primo dopoguerra
la giovane figlia di un avvocato famoso, else, si trova in vacanza con la zia. una sera le viene recapitata una lettera della madre in cui le si annuncia la catastrofe finanziaria che sta per abbattersi sulla famiglia, disastro provocato dal vizio paterno del gioco in borsa. senza troppi giri di parole la madre chiede ad Else di domandare un prestito ad un ricco amico di famiglia, Dorsday, il quale alloggia allo stesso hotel. else è costretta dunque a superare l’orgoglio e a domandare soldi ad un anziano signore che non le è certo simpatico. inaspettatamente egli, pur acconsentendo, pone una condizione: poterla vedere nuda, per qualche minuto, in un luogo a scelta di lei. indignata, ferita, oppressa da nuove richieste da parte della madre, else sceglie un personalissimo modo di ribellarsi a questa situazione, e una sera si denuda davanti a tutti gli ospiti dell’albergo riuniti nella hall. ma il suo tormento è tale che sviene, e, una volta portata in camera prende di nascosto una gran quantità di veronal che la uccide.

Personaggi:

-personaggi: Else è il personaggio principale del racconto con caratteristiche psicologiche molto particolari, in quanto, dimostra molte incertezze e debolezze. sente l’eccessivo peso che la madre le ha caricato sulle spalle. fisicamente è una bella ragazza.

Spazio:

-spazio: la vicenda si svolge a San Martino di Castrozza in un hotel del posto. le vicende si svolgono sia in luoghi aperti che in luoghi chiusi. i luoghi fanno da sfondo alle vicende dei personaggi, in quanto non hanno un ruolo di particolare rilievo.

Tempo:

-tempo: i fatti si svolgono nel periodo del dopo guerra. la vicenda si svolge nell’arco di qualche giorno. prevalgono i tempi lenti: il narratore si sofferma molto sulle riflessioni e i pensieri di Else.
ci sono analessi( ricordi).

Stile:

-stile: il linguaggio adottato dall’autore è facile da capire e da comprendere. prevalgono le sequenze riflessive, che contengono appunto le riflessioni del personaggio principale. nel testo sono contenute talvolta espressioni di lingue straniere. il registro è colloquiale.

Tecniche narrative:

-tecniche narrative: vi sono molti monologhi interiori. è presente anche il discorso diretto libero. l’inizio del racconto è in medias res.

Narratore:

-narratore: il narratore racconta i fatti come uno spettatore esterno. assume il punto di vista di else.

Tematiche:

-tematiche: la tematica principale è la corruzione morale degli adulti, in particolare, in questo caso, del signor Dorsday che vuole vedere nuda else in cambio di denaro. anche la madre di else è stata poco responsabile perché ha affidato un incarico così pesante a una ragazza molto giovane, senza pensare alle conseguenze. il testo letto può risultare ancora attuale perché ancora oggi esistono questi tipi di problemi.

Commento:

-commento: questo libro non mi è piaciuto tanto, perché l’ho trovato un po’ statico e privo di colpi di scena. inoltre non mi è piaciuta la scelta dell’autore di scrivere con caratteri diversi i pensieri di else. l’inizio del racconto è un po’ difficile da comprendere anche perché la storia è subito nel bel mezzo dei fatti, o meglio inizia in medias res.

di Alessandro Tosi

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: