La signorina Else

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Arthur Schnitzler

Relazione di narrativa

1. Titolo:

1.Titolo. La signorina Else (si trova nella raccolta di tutte le opere di Arthur Schnitzler)

2. Autore:

2. Autore. Arthur Schnitzler (1862-1931), nacque a Vienna da unagiata famiglia ebraica. Si laureò in medicina, ma poi si dedicò alla letteratura e si appassionò dellindagine psicologica dei personaggi, della decifrazione del loro mondo interiore,della comprensione dei loro stati d’animo, dei loro sentimenti e prestò attenzione alle zone più nascoste della coscienza. Scrisse La Signorina Else” nel 1924, l’epoca in cui a Vienna fiorivano limpressionismo letterario e la psicoanalisi. Schnitzler viene considerato il portavoce di Freud, legato a Rilke, a Hofmannsthal, a Heinrich Mann, poiché era un grande poeta e un acutissimo interprete del mondo culturale e sociale della Vienna di quegli anni.

3. Riassunto:

3. Riassunto. La vicenda narrata parla di Else, ragazza di diciannove anni, molto attraente, figlia di un noto avvocato. Mentre si trova in vacanza in un hotel con la zia Emma e suo cugino Paul, riceve un telegramma da parte di sua madre, dove le chiede aiuto. Le scrive che suo padre ha compiuto un operazione finanziaria illecita e gli servono trentamila fiorini per coprire lammanco, altrimenti finisce in prigione. Lei dovrebbe chiedere al ricco e vecchio signor Dorsday, che si trova nel suo stesso albergo e che già in passato aveva aiutato la famiglia in un’altra situazione simile, i trentamila fiorini. Else parla con Dorsday, ma questo, che non riesce a resistere al fascino della ragazza, vuole in cambio vederla nuda. Else resta amareggiata,indignata e molto turbata dalla richiesta di Dorsday, che inizia a tormentarla e a farla impazzire. Dopo averci pensato ed aver cambiato continuamente idea su ciò che intendeva fare, Else decide di andare nella sala da musica nuda coperta con un mantello. Quando scende nella sala e si accerta della presenza di Dorsday, presa dall ansia e dall angoscia, cade a terra, mostrando il suo corpo a tutti gli ospiti. Paul e Cissy la portano nella sua camera. Quando vanno sulla soglia della stanza dove c è anche Dorsday, Else, consapevole di aver salvato suo padre dal carcere ma cancellando la sua dignità, senza che nessuno la veda, prende il bicchiere di veronal che si era preparata e lo beve d un fiato, uccidendosi.

4. Personaggi:

4. Personaggi. La protagonista è la signorina Else, una ragazza diciannovenne dai capelli biondi, occhi grandi e dal grande fascino. A causa di una richiesta indecente, non riesce più a vivere serenamente, perché la ossessiona, non sa cosa fare e come deve comportarsi perché se accetta, salva la famiglia, ma perde la sua dignità. Dopo essersi mostrata nuda in pubblico, in preda alla disperazione, decide di lasciare tutte le preoccupazioni, togliendosi la vita.
I personaggi secondari sono Paul, legato ad Else da un rapporto tenero ed affettuoso; Cissy, la fidanzata di Paul, gelosa di Else;la zia Emma, la migliore amica di Else, Fred, lultimo fidanzato di Else;il padre di Else, famoso avvocato, ha sempre bisogno di soldi e utilizza Else pur di averli e sua madre è condizionata dalle sue decisioni e non sa che l ha tradita parecchie volte. Molta importanza assume il ruolo del conte Dorsday nel corso della vicenda perché la sua richiesta porta Else ad uccidersi. Per fare quello che le ha richiesto il conte, Else deve rinunciare alla sua dignità. Per questo è la sua richiesta, che consiste nel farsi vedere nuda da lui, è indecente, atroce per lei, che non è disposta ad accontentare questo suo stupido capriccio, ad essere trattata come se fosse un oggetto, ricattandola e quindi costretta da lui se vuole ottenere quei soldi per il bene della famiglia.

5. Spazio:

5. Spazio. La vicenda si svolge principalmente nel Grand Hotel di San martino di Castrozza,luogo chiuso,e in un momento della narrazione in un bosco,luogo aperto. Entrambi sono luoghi che acquistano un ruolo fondamentale nella vicenda. Le caratteristiche psicologiche dei personaggi sono amplificate e proiettate nellhotel e nel bosco. Per esempio Else va nel bosco per riflettere, lo considera un luogo calmo, tranquillo, lontano da tutto e da tutti, dove, in caso il conte Herr von Dorsday dovesse importunarla, avrebbe lopportunità di fuggire. Nellhotel dimostra tutta la sua angoscia,la sua ansia, la sua agitazione, la sua paura e il suo terrore. Con le sue sale e le sue camere, è un luogo più intimo.

6. Tempo:

6. Tempo. I fatti narrati si inseriscono tra lOttocento e il Novecento. La vicenda si svolge in un giorno, soffermandosi soprattutto sulla sera. Prevalgono i tempi lenti con moltissime pause. Infatti il racconto è costituito dal monologo interiore della protagonista Else,dai suoi pensieri, dalle sue riflessioni e considerazioni sugli avvenimenti accaduti. Vi è corrispondenza tra fabula e intreccio.
E presente unanalessi, infatti in un flashback Else ricorda i suoi amori finiti; non vi sono anticipazioni.

7. Stile:

7. Stile. Il linguaggio adottato dall autore è chiaro e semplice, in cui compaiono alcuni termini di lingua francese. Non vi è una sintassi particolare. Il registro è colloquiale. Per il linguaggio dei personaggi, spicca quello utilizzato da Dorsday, perché attraverso le sue parole cerca di convincere Else ad accettare la sua proposta.

8. Tecniche narrative:

8. Tecniche narrative ( di presentazione delle parole e dei pensieri dei personaggi ). Prevale il discorso indiretto ed è presente il discorso indiretto libero. Tutto il racconto è costituito dai monologhi interiori di Else.

9. Narratore:

9.Narratore. Il narratore della vicenda è la protagonista Else e quindi la vicenda ci viene raccontata soggettivamente, dal suo punto di vista.

10. Tematiche:

10. Tematiche. Il testo fa riflettere sulla mentalità, sul modo di pensare dell epoca: per salvare un immagine positiva di sé stessi, si è disposti a sacrificare i valori e anche gli affetti familiari. La famiglia chiede aiuto ad Else, unica speranza per risollevare la situazione economica, che dovrebbe sacrificarsi per il loro bene, cioè accettare la richiesta indegna di Dorsday. Else lotta per salvare la sua dignità di donna contro il potere del denaro.Sarà la sua dignità, il rispetto che ha di se stessa che la porteranno a scivolare verso la disperazione e poi verso la voglia di non svegliarsi più, la morte. Su questo tema viene considerato il pensiero di Else. Il testo può risultare ancora attuale perché ancora oggi la dignità delle persone viene calpestata facilmente.

11. Commento:

11. Commento. Questo libro mi è piaciuto perché è riuscito a trasmettermi il dramma della ragazza, il suo stato d animo, le sue opinioni, le sue emozioni riguardo all accettazione o al rifiuto ad una simile richiesta. Else sentiva il peso della sua famiglia che contava sul suo aiuto, ma lei non era disposta a far quello che Dorsday le aveva chiesto. Lui le aveva domandato con naturalezza di farsi vedere nuda, era un piccolo desiderio di un vecchio che aveva un debole per il suo fascino, secondo lui. Ma la realtà era ben diversa ed Else non poteva accettarla, così come qualsiasi altra donna, secondo me, con almeno un briciolo di dignità e di rispetto per se stessa. L ha considerata come un oggetto a cui chiedere senza farsi problemi una cosa del genere. Vuol dire che non aveva neanche un minimo di riguardo per lei. Voleva che lei esaudisse il suo desiderio e sapeva che l unico modo per fargli accettare la proposta era quello di ricattarla. Lei voleva una vita diversa, più felice con un vero uomo accanto a lei con cui condividere una vita piena di emozioni intense, senza essere sfruttata ed utilizzata da nessuno, senza dipendere da qualcuno ed essere obbligata e costretta. Dopo essersi mostrata nuda davanti a tutti, vuole morire e si avvelena perché ha perso la sua dignità.

Pubblicità

Un pensiero riguardo “La signorina Else

I commenti sono chiusi

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: