La signorina Else


Arthur Schnitzler

Relazione di narrativa

1. Titolo:

Titolo: La signorina Else, edizione Adelphi.

2. Autore:

Autore: Arthur Schnitzler nasce a Vienna nel 1862,si laureò in medicina, ma durante gli studi universitari la abbandonò per dedicarsi alla letteratura. Scrisse diverse opere teatrali, come Girotondo”, e di racconti, come La signorina Else” pubblicato nel 1924.

3. Riassunto:

Riassunto: la vicenda si svolge in una località di campagna, in cui Else, la figlia di un famoso avvocato, si trova in vacanza con la zia. Una sera riceve una lettera della madre in cui le dice della catastrofe finanziaria che sta per abbattersi sulla sua famiglia, provocata dal ripetuto vizio del padre del gioco in borsa: senza troppi giri di parole la madre chiede ad Else di domandare un prestito ad un ricco amico di famiglia, Dorsday, se no il padre sarebbe finito in galera. Else è costretta dunque a superare l’orgoglio e a domandare soldi ad un anziano signore che non le è certo simpatico. Lui accetta ma ad una condizione: poterla vedere nuda, per qualche minuto. Seccata, oppressa da nuove richieste da parte della madre, Else una sera si denuda davanti a tutti gli ospiti dell’albergo riuniti nella hall. Ma il suo tormento è tale che sviene, e, una volta portata in camera e tornata in sé, beve di nascosto una grande quantità di Veronal, un veleno che la porta alla morte.

4. Personaggi:

Else: La signorina Else è una ragazza borghese di diciannove anni molto bella. Che si trova ad affrontare una situazione difficile in cui si evidenzia la sua complicata psicologia, segno della sua debolezza.
Sig. Dorsday: ricco uomo di cinquant’anni, innamorato di Else che provoca il ricatto” nei confronti di Else. Da ciò si può dedurre che è un uomo con cattive intenzioni”.
Genitori di Else: non sono degli ottimi genitori in quanto incaricano la figlia di grosse responsabilità al posto di occuparsene loro.

5. Spazio:

Spazio: i luoghi sono sia aperti (albergo) che chiusi (il giardino)

6. Tempo:

Tempo: Si svolge durante il primo dopoguerra.
Larco di durata del racconto è di una sera. E una descrizione abbastanza lenta, a volte alternata da ellissi e prevalgono molti pensieri della protagonista. C’è corrispondenza tra fabula e intreccio.

7. Stile:

Stile: l’autore adotta un linguaggio normale e sono presenti vocaboli francesi e inglesi.

8. Tecniche narrative:

Tecniche Narrative: C’è sia il discorso diretto che il discorso indirettol’autore distingue i pensieri di Else scrivendoli in stampatello minuscolo e i discorsi in corsivo.

9. Narratore:

Narratore: il protagonista racconta in prima persona i fatti

10. Tematiche:

Tematiche: il testo fa capire la falsità del mondo borghese del primo dopoguerra

11. Commento:

Commento: questo libro mi è piaciuto abbastanza. Fa riflettere molto sul comportamento dei genitori che poi ricade sui figli.