Le caratteristiche dell’opera dannunziana

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

GABRIELE D’ANNUNZIO

La vita di D’Annunzio è stasa caratterizzata da un desiderio di un vivere inimitabile e di non restare mai nell’ombra. Molteplici sono i generi presenti nell’opera dannunziana dovuti alla sua grande apertura mentale: poesia lirica, epica, romanzo, novelle, teatro, scritti di critica, cronaca giornalistica, prosa d’arte. Egli si rivela il letterato italiano più attento alla modernità. Per lui, l’estetismo è ispirazione ad un’esistenza di eccezione, al vivere inimitabile, a fare della propria vita un’opera d’arte, è anche culto delle sensazioni in senso irrazionalistico e anticristiano. Il culto della sensazione tende a collocare la vita dell’uomo dentro la vita della natura assimilando l’una dall’altra in una visione metamorfica. L’arte per D’Annunzio il prodotto di una mente superiore. Il suo fine è quello d’imporre la propria bellezza, suscitando inebrianti sensazioni nei lettori. La parola è tutto, sostituisce il mondo e sta per esso.

di Francesco Avolio

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: