LE VARIABILI LINGUISTICHE – sociolinguistica

Le lingue esibiscono variazioni continue gran parte finiscono nel nulla e dimenticate

                                                                        solo alcune acquistano un senso e hanno diffusione alcune variazioni diventano variabili

Variabile = variazione a cui si può attribuire un significato, che è di tipo sociale ma esse devono essere

  1. Frequenti = devono occorrere anche nel linguaggio spontaneo
  2. Strutturali = devono essere integrate nel sistema
  3. Stratificate = devono avere una distribuzione asimmetrica negli strati sociali

(William Labov)

Non tutte le variazioni hanno significato sociale

Questa corrente sociolinguistica ha prodotto risultati notevoli definendo il comportamento linguistico di vari livelli sociali facendo emergere

  • L’importanza della variazione stilistica
  • Il ruolo dell’ipercorrettismo
  • Le modalità della nascita di un cambiamento linguistico e della sua diffusione
  • Si è sviluppata all’interno di questa ricerca la nozione di regola variabile = regole che si applicano con maggiore o minore probabilità con il variare di date circostanze linguistiche/extralinguistiche