Lo stato italiano e la sua evoluzione costituzionale

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

appunti scolastici di diritto di Elena

Le caratteristiche dello stato italiano

Lo stato italiano è:

·         Repubblicano, capo dello stato è una persona eletta periodicamente e non un membro di una famiglia

·         Democratico, è democratico un ordinamento governato dal popolo.

·         Regionale, è tale perché oltre allo stato centrale vi sono in periferia venti regioni che sono come lo stato, enti pubblici, governati da corpi elettivi, con potere legislativo.

·         Pluralista

 

La costituzione in senso formale e in senso materiale

La costituzione indica uno specifico e preciso atto normativo che contiene l’insieme delle disposizioni fondamentali che regolano la vita di una comunità territoriale organizzata in stato: la costituzione in senso formale.

La costruzione in senso formale è il testo costituzionale così come approvato dal potere costituente.

La costituzione in senso materiale è il complesso delle norme costituzionali che tiene conto sia della costituzione formale, sia del modo in cui le norme che essa contiene trovano effettiva e concreta applicazione nella prassi.

La fase oligarchica

Sotto il profilo della sua struttura lo statuto albertino era una costituzione:

·         Concessa, non emanata dal basso ma calata dall alto

·         Flessibile xke non aveva uan forza giuridica superiore a quella delle leggi ordinarie ed era da queste modificabile

·         Breve xke si limitava a regolare organicamente l’organizzazione dello stato.

Il parlamento non rappresentava il popolo, ma unicamente quella quota molto ristretta della popolazione a cui la legge elettorale concedeva il diritto di voto.

La costituzione oligarchica e di stato monoclasse: una costituzione che prevede il governo dei pochi sui molti; uno stato dominato da una solo classe sociale.

La fase liberal-democratica

Il diritto di votare venne riconosciuto in realtà non a tutti ma solo ai cittadini maschi che avessero compiuto 21 anni e sapessero leggere e scrivere, oppure avessero compiuto 30 anni anke se analfabeti.

I partiti politici sono legati a doppio filo con la democrazia, il partito socialista fondato nel 1892 è stato il primo vero partito organizzato con un programma e uno statuto.

Il liberismo economico inteso come astensione dello stato.

Il liberismo economico inteso come astensione dello stato venne abbandonato.

Si verificò una crescita dell’intervento dello stato nell’economia in particolare attraverso l’assunzione diretta della gestione di attività imprenditoriale; le cosiddette imprese pubbliche.

Il periodo fascista

La prima tappa fu la soppressione del rapporto di fiducia fra le camere dei deputati e il governo e l’assegnazione di una posizione di forte preminenza al capo del governo, cioè il duce nominato e revocato solo dal re mentre il parlamento veniva privato di ogni potere.

La seconda tappa, sostanziale sottrazione al parlamento anke del potere legislativo. La terza tappa fu la soppressione della camera dei deputati.

La fase repubblicana

Con la fine della seconda guerra mondiale si apre per l’italia una nuova fase della sua evoluzione costituzionale.

La costituzione repubblicana si differenza nettamente dallo statuto albertino essa è una costituzione:

votata, rigida, lunga, repubblicana e democratica.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: