Marco Pantani il Pirata

Compito sul libro “L’eroe della montagna” di Cateno Tempio

Sul tuo foglio protocollo rispondi alle domande e alle consegne scrivendo il numero dell’esercizio

1.      Prova a spiegare il significato del titolo. Perché il libro di Cateno Tempio ispirato a Pantani si intitola “L’eroe della montagna”?
2.      Quali sono le principali cadute di Pantani, in senso fisico e in senso morale, che vengono raccontate?
3.      Per quale motivo nella prima parte si parla del pittore Modigliani? Come mai questo pittore è paragonato a Pantani? A cosa assomiglia la smorfia di fatica di Pantani nelle salite?
4.      Perché si parla di moniti e destino? Quale idea di destino emerge secondo te? Sei d’accordo?
5.      Per quale motivo si fa spesso rifermento agli eroi e all’immaginario mitico? Su questo rileggi a pag. 68 del libro.
6.      Replica e controbatti a quanti criticano Pantani e lo definiscono un drogato e un dopato. Spiega invece quali sono state le sue straordinarie imprese sportive e dimostra che quello che pensano è sbagliato.
7.      Cosa significa hybris? Perché se ne parla? Al proposito riguarda pag. 80 e seguenti
8.      Scegli una scena o una frase che ti è piaciuta e commentala.
9.      Spiega e commenta queste citazioni (cercando di capire cosa significano e reagendo anche in modo personale).
-         Perché i luoghi sembrano impenetrabili al mistero del tempo. Paiono immutabili, come se lo spazio e il tempo non si toccassero e ciascuno se ne stesse per sé, il tempo a correre, lo spazio a permanere (p. 45).
-          In un mondo teso alla compiuta calcolabilità del tutto, l’eroe si sottrae alla possibilità di calcolo. È incalcolabile.

Audio Lezioni sulla Letteratura del novecento del prof. Gaudio

Ascolta “Letteratura del novecento” su Spreaker.