Molo e Oceano di Pieter Cornelis Mondrian

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Analisi dell’opera

di Mariasole Barbaglia

 

    Analisi dell’opera

  Dati identificativi

  Dipinto

   87,  9 x 111,  7

 

   Eseguito nel 1915

   Pieter Cornelis Mondrian

   Molo e oceano

   Buono stato di conservazione

 

   Analisi formale

  Il disegno definito anche mare e cielo stellato tende al giallo-ocra.

   pittore dell’astrattismo,  Mondrian riduce la resa della natura ad un

   astratto e sintetico modello grafico,  formato da sottilissime croci

   che si possono interpretare anche con i segni più e meno.

 

  Analisi compositiva

 Le linee orizzontali presenti nel dipinto portebbero richiamare il

  movimento ritmico e regolare delle onde,  che si addensano verso l’alto

  andando a descrivere l’orizzonte. Tratti verticali posti al centro e

  alla metà inferiore della composizione ricordano la forma di un molo.

 

  Analisi iconografica

 La griglia astratta di segni simbolici presente in quest’opera,  è

  racchiusa dentro ad un ovale e possiamo attribuire ad essa diverse

  interpretazioni infatti,  Mondrian nei suoi taccuini dice “Il

  principio maschile,  rappresentato dalla linea verticale,  sarà riconosciuto

  dall’uomo negli alberi della foresta. Il suo completamento risulterà lui

  dalla linea orizzontale del mare”. La spazialità in questo dipinto è in

  rapporto con le suggestioni teosofiche. Al cerchio si può attribuire

  un significato eterno e divino che può contenere la polarità. La croce, 

  invece si dice che riassuma l’intero universo e i dualismi che lo compongono (maschile-femminile,  spirituale-materiale). 

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: