Mutamenti climatici

Sharing is caring!

Clima un’ emergenza globale

cause, conseguenze e possibili soluzioni

tema svolto di Salvatore Vito

I mutamenti climatici sono tutti quei fenomeni che riguardano l’ecosistema in cui viviamo:cambiamento dei valori medi stagionali, di temperature di massima e di minima, aumento o diminuzione di precipitazioni alternati a lunghi periodi di afa. Queste evoluzioni sono del tutto naturali; negli ultimi secoli, anche l’uomo, con la sua mano, ha dato vita a cambiamenti ambientali e climatici e le conseguenze possono essere molto negative.

Ma andiamo con ordine: i mutamenti climatici naturali avvengono da sempre, possono avvenire per lo spostamento delle placche continentali, cambiamento dell’orbita e dell’asse terrestre, modificando così l’incidenza delle emissioni solari sulla terra. Tutto ciò avviene secondo un’armonia ben definita dalla natura, senza creare molte complicazioni alle specie che vivono nei vari ecosistemi.

Di tutt’altro genere è, invece, il ruolo che ricopre l’uomo nei confronti del clima. L’umanità, infatti, con la sua continua sete di benessere ha più volte operato sull’ambiente circostante modellandolo a proprio piacimento, privilegiando solo se stesso, senza pensare alle conseguenze che ne avrebbe scaturito. La sua influenza iniziò con la deforestazione delle zone boschive,  per convertirle nelle prime industrie;ciò comportò una grande diffusione di gas serra nell’aria,  generando un primo innalzamento della temperatura globale. Col passare degli anni le cose non sono affatto migliorate: la nascita delle metropoli, il traffico intenso nelle strade, l’accrescimento delle zone industriali hanno intensificato l’effetto serra naturale, contribuendo in maniera marcata al riscaldamento globale.

Questi interventi vanno a intaccare l’equilibrio termico naturale della superficie planetaria e aumentano progressivamente le temperature. Viceversa le cosiddette “energie rinnovabili”, quali l’energia idrica, eolica, solare e geotermica, sono fonti pulite e quasi illimitate, inoltre non alterano il clima in quanto non inquinanti.

C’è da dire però che attualmente queste fonti non bastano a soddisfare il fabbisogno mondiale, in quanto introdotte da poco tempo, mettiamoci anche i costi ancora troppo elevati per installare questi impianti e le difficoltà di adattamento ambientale e tutto diventa più complicato. Per arrestare il continuo aumento delle temperature bisogna anzitutto innestare, in ognuno di noi, un miglior senso civico e usare con più criterio le risorse che abbiamo a disposizione, evitando inutili sperperi.

Le conseguenze di tutto ciò porterebbero a retroscena catastrofici, che variano dall’innalzamenti degli oceani per lo scioglimento dei ghiacci, con conseguente stravolgimento delle zone costiere, alla desertificazione di molte zone attualmente abitate. Ci sarà un aumento degli uragani alternandosi a periodi di piogge incessanti e turbolenti, costringendo molte popolazioni ad abbandonare la propria terra in cerca di una nuova vita.

Per far fronte a tutte queste tragiche aspettative, le soluzioni sono abbastanza, ma c’è bisogno che ognuno di noi dia il suo contributo, promuovendo interventi di modernizzazione dalla più piccola fabbrica, alla più grande industria. Monitorare al meglio la gestione del traffico, incentivando l’uso di trasporti eco-compatibili e pubblici, dare dei contributi governativi a tutte le famiglie o imprese che vogliano installare impianti di energia rinnovabile, impratichirsi maggiormente con la raccolta differenziata, anche fermare il getto dell’acqua mentre laviamo i denti , se fatto da tutti, riduce drasticamente ogni spreco, il tutto a favore di un unico fine:arrestare l’avanzata del caos climatico. Dobbiamo smettere di essere egoisti, abbiamo un mondo da salvaguardare.

 

Un pensiero riguardo “Mutamenti climatici

I commenti sono chiusi.

shares