Pino marittimo

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

di Maria Paola Viale

Nome volgare: Pino marittimo

Nome scientifico:  Pinus pinaster

Habitat: regione mediterranea, Europa sud-occidentale fino all’Italia centrale. Forma boschi su terreni sabbiosi e su roccia madre con reazione acida, fino all’orizzonte montano inferiore.


Corteccia del pino marittimo o pinastro. Si noti, sulla destra, una colata di resina (materia giallognola), sintomo che l’esemplare è colpito da cocciniglia del pino

Habitat: corteccia profondamente screpolata di colore bruno-rossiccio.

Foglie: aghi appaiati su brachiblasti di color verde scuro, rigidi, coriacei e allungati fino a 20 cm.

 


Aghi

Impieghi: coltivato per usi forestali specie nei rimboschimenti. Fornisce, assieme ad altre specie l’olio essenziale di trementina.

Propagazione: per seme.

 


Una plantula di pino marittimo germina dopo il passaggio di un incendio

Fitopatie: è terribilmente minacciato dalla Cocciniglia del Pino marittimo (Matsucoccus feytaudi). Specialmente in Liguria, questo parassita sta causando la morte di intere pinete. 
INTERVENTI: diradamenti selettivi specialmente nelle pinete più fitte e sostituzione con latifoglie arboree e arbustive autoctone (leccio, roverella, corbezzolo, orniello).

 

da “La flora del Bosco Ceriana (Imperia)” di Maria Paola Viale

Pubblicità

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria

Un pensiero riguardo “Pino marittimo

I commenti sono chiusi.

shares