Poeti del Dolce stil novo


di Donato Pirovano

L’opera.

Nonostante il perdurare nella critica letteraria di posizioni opposte, negli ultimi anni del secolo XIII si reag’ nettamente, con un forte richiamo all’ordine, alla stagione poetica multiforme, sperimentale, eterodossa, che caratterizza la lirica del pieno e tardo 200, dopo gli esordi più compatti della «scuola siciliana». Questi nuovi poeti, pochi ma agguerriti e determinati, richiamano a un repertorio metrico chiuso (canzone, sonetto e ballata), a uno stile limpido, piano e trasparente (‘dolce), a un’esclusività tematica tutta incentrata sull’amore, a un pubblico rigorosamente selezionato sul piano culturale e etico. È legittimo dunque parlare di dolce stil novo, tanto più che la tradizione manoscritta conferma la novità di questa poesia. Il Diamante raccoglie tutte le poesie sicure, e in alcuni casi le rime dubbie, di Guinizzelli, Cavalcanti, Lapo Gianni, Gianni Alfani, Dino Frescobaldi e Cino da Pistoia. Il volume comprende un’Introduzione generale sul Dolce stil novo, unessenziale nota bibl’iografica e medaglioni introduttivi riservati ai poeti antologizzati. I testi pubblicati sono tratti dalle più accreditate edizioni critiche.

L’autore.

Il curatore: Donato Pirovano è critico letterario e insegna Letteratura italiana all’Università del Molise. Per la Salerno editrice ha curato: La ‘Comedia di Dante Aligieri con la nova esposizione, di Alessandro Vellutello (2006).