Storia di Brasilia

Ricerca di geografia di Andrea Osorio Arce, Tinku Poggi, Simone Specchio e Marianna Diterlizzi

Il presidente ordinò la costruzione di Brasilia, stabilendo che la capitale sarebbe dovuta essere trasferita da Rio De Janeiro. Il suo principale pianificatore urbano fu Lucio Costa mentre Oscar Niemeyer fu l’architetto capo della gran parte degli edifici pubblici. Dal 1763 al 1960, la capitale del Brasile fu Rio de Janeiro, e le risorse tendevano ad essere concentrate nella regione sud-orientale del paese. L’idea di situare la capitale del Brasile nell’interno risale alla prima costituzione repubblicana, che definiva a grandi linee il luogo in cui creare il distretto federale.
Una leggenda afferma che il prete Giovanni Bosco ebbe un sogno profetico, in cui descrisse una città futuristica che corrispondeva più o meno all’ubicazione di Brasilia. Oggi, a Brasilia, vi sono numerosi riferimenti a questo educatore. Una delle principali cattedrali porta il suo nome