Tema svolto sulla televisione


Arioli Roberto 2F

Tema

Una recente statistica ha evidenziato la maggiore frequenza dell’uso delle parolacce durante le trasmissioni televisive. Qual è il tuo giudizio al proposito?

Svolgimento

Guardando la tv odierna ci si accorge subito del fatto che i programmi sono soprattutto di carattere demenziale piuttosto che culturale infatti molti documentari hanno lasciato il posto hai cosiddetti reality show dove persone più o meno famose mettono la loro vita e la loro privacy sotto i riflettori in cambio di un po di fama.
Questo rapido declino della tv intelligente” porta ad una involuzione del lessico usato nelle trasmissioni fino all’utilizzo di termini rozzi e poco consoni ad essere ascoltati dal pubblico tra il quale potrebbero esserci anche bambini o ragazzi che sono quindi portati a introdurre queste parolacce o frasi volgari nel loro modo di parlare.
In questo modo la televisione influenza anche lo stile di vita degli ascoltatori inducendoli a fare e a dire quello che sentono dire dalle persone famose che troppo spesso forniscono un cattivo esempio;naturalmente tutto ciò è evitabile aumentando il livello culturale delle trasmissioni anche se questa soluzione è più facile a dirsi che a farsi infatti sembra che al pubblico piacciano molto di più le trasmissioni spazzatura” piuttosto che quelle intelligenti”.
Anche la pubblicità  ultimamente tende a essere molto più volgare rispetto al passato;infatti negli spot odierni c’è un abbondante uso immagini al limite del pudore accompagnate da doppi sensi e allusioni implicite anche questo tende a creare una cultura più tollerante nei confronti delle volgarità  e delle parolacce.
Tutto questo è fatto per due motivi principali:fare audience nel caso di una trasmissione oppure rendere più interessante un prodotto nel caso di una pubblicità .
E tutta una corsa per creare il programma più stupido possibilesembra quasi che più un programma è volgare più questo programma ottiene successo chiari esempi sono: Grande Fratello, La Talpa, La Fattoria, Distraction quasi tutti questi sono trasmessi su Mediaset una televisione molto più commerciale rispetto alla Rai che però sta anch’essa portandosi a livelli culturali molto bassi per far fronte al calo degli ascolti poiché ormai il pubblico rintontito dall’immensa quantità  di stupidaggini che è costretto a sorbirsi giornalmente tende a guardare solo programmi frivoli che ritiene molto più divertenti rispetto alle trasmissioni serie quindi queste continuano a diminuire lasciando spazio alle trasmissioni spazzatura”.
La tv viene anche influenzata dalla società  dove l’uso di parolacce e volgarità  non è più sconveniente come in passato o forse è la televisione che influenza la società  adattandola all’atteggiamento informale usato nella maggior parte delle trasmissioni odierne. In modo secondario il mal esempio è fornito anche da alcuni comportamenti di alcuni sportivi che vengono meno alle norme morali del fair play e si lasciano andare in comportamenti diseducativi e spesso molto violenti ovviamente l’influenza di certi atteggiamenti è estremamente minore rispetto a quella dei programmi dove spesso alcuni attori idoli dei giovani si esprimono o agiscono in modo volgare.
Probabilmente la tv continuerà  a decadere fino a quando gli ascoltatori non inizieranno a seguire programmi più colti anche se penso che questo non avverrà  mai.

Roberto Arioli