Trappola per topi

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Agatha Christie

Relazione di narrativa di  Visicaro Tommaso

Titolo

Trappola per topi

Autrice

Christie, Agatha (Torquay, Devonshire 1891 – Wallingford, Oxford 1976), scrittrice britannica di romanzi gialli, contraddistinti da intrecci ben congegnati e ricchi di sorprese e dalla presenza di due originali figure di investigatori, Hercule Poirot e Miss Marple. Poirot è in particolare l’eroe della maggior parte delle sue opere, dal primo romanzo Poirot a Styles Court (1920) fino all’ultimo, Sipario (1975), nel quale il protagonista muore.
Dopo un primo matrimonio fallito, Agatha Christie sposò in seconde nozze un noto archeologo inglese e lo seguì costantemente nelle spedizioni in Iraq e in Siria, esperienze alle quali attinse per creare sfondi e atmosfere di alcuni suoi romanzi, come Non c’è più scampo (1930) e Assassinio sul Nilo (1937). Fra gli altri titoli meritano una segnalazione particolare L’assassinio di Roger Ackroyd (1926), Assassinio sull’Orient Express (1935) e Dieci piccoli indiani (1939).
Lavorò con successo anche per il teatro e il suo dramma Trappola per topi è in cartellone a Londra ininterrottamente dal 1952. Con lo pseudonimo di Mary Westmacott scrisse inoltre romanzi sentimentali. Dalle sue trame sono stati tratti numerosissimi film per il grande schermo e per la televisione.

Riassunto

Tutto si svolge sulla base di un fatto accaduto una sera a Paddington, a Londra. E’ stata uccisa un’anziana donna che poteva avere dei legami con un fatto avvenuto anni prima che tratta di uno sfruttamento di tre bambini, che così danno origine al caso dei “tre topolini ciechi”.
Siamo nella pensione di “Castel Del Frate” e nevica di santa ragione. I padroni , I signori Ralston ricevono il loro primi cinque ospiti , in quanto il giorno stesso viene inaugurata l’iniziativa. Mentre continua a nevicare, due giorni dopo arriva il signor Paravicine che chiede riparo dicendo di aver ingolfato la macchina tra la neve e così la richiesta viene esaudita.
Gli ospiti sono ormai consapevoli di essere intrappolati in quella dimora, perché le condizioni meteo sono proibitive.
Il giorno dopo arriva il sergente Trotter per controllare che non accada nulla agli ospiti per via dell’omicidio dell’anziana signora, il cui colpevole non è stato ancora trovato.
Così il giorno dopo la signora Boyle muore. Tutte le persone nella casa sono terrorizzate e così il sergente decide di smascherarsi alla signora Ralston decidendo poi di ucciderla. Prima di compiere un altro omicidio il sergente viene fermato dalla signorina Casewell che aveva capito tutto.

Personaggi

Mollie, una venticinquenne molto carina, sprovveduta, coraggiosa, una persona che si dà da fare nell’abitazione, sempre gentile che cerca di fare amicizia con tutti gli ospiti.

Giles, marito di Mollie, molto serio e anche un po’ sospettoso, è il proprietario della pensione assieme a sua moglie.

Christopher Wren è un giovanotto molto acculturato. Egli dimostra di essere nevrotico e di non aver paura dell’orrore. Egli è uno dei primi che arrivano alla pensione ed è molto attratto da Mollie, suscitando l’irritazione del marito.

La signora Boyle, una donna di una cinquantina d’anni, è imponente, massiccia, spavalda e poco tollerante. Infatti cerca di trovare dei difetti in ognuno degli altri ospiti e in particolare della pensione.

La signorina Casewell, una donna dal fatto suo, mascolina, che si fa rispettare, ma non è molto cordiale con gli altri.

Il signor Paravicini è un uomo che si è intrufolato nella casa per un guasto alla sua auto. Egli è estroverso ma un po’antipatico.

Il maggiore Metcalf è un uomo anziano, un ex maggiore dell’esercito, che è cordiale , e cerca di non creare problemi.

Il sergente Trotter, è l’assassino che si mette nei panni di un sergente della polizia di Scotland Yard. Egli dà l’aria di essere molto esperto e molto serio.

Spazio

La vicenda si svolge nella pensione di “Castel Del Frate”, dunque non ci sono spazi aperti. La casa è composta da stanze non molto grandi, ognuna che sembra soddisfare le esigenze di ciascun ospite.

Tempo

Il romanzo è ambientato negli anni 1950 circa. La vicenda dura pochi giorni e viene narrata usando prevalentemente le scene. Non ci sono analessi o prolessi.

Stile

Lo stile è semplice senza l’uso di parole dialettali o espressioni ricercate.

Tecniche di presentazione delle parole e dei pensieri dei personaggi

In questo romanzo è presente in una specie di introduzione il discorso indiretto, mentre per tutto il resto della vicenda troviamo solo il discorso diretto.

Narratore

Il narratore è poco presente nella vicenda. Infatti è esterno con focalizzazione esterna, ma si limita a descrivere i fatti come avvengono senza alcun commento.

Tematiche

In questo libro Agatha Christie, vuole far riflettere il lettore pensando agli sfruttamenti minorili, la funzione della coppia e della famiglia nella società.

Commento personale

Potrei definire questo libro con un “non è male” , perché la suspense attira il lettore. Però posso dire di aver letto libri migliori.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: