Twilight

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Stephenie Meyer

Titolo: Twilight, primo volume di una serie di 4 libri (New Moon, Eclipse e il recente Breaking Down)

Autore: Stephanie Meyer. Nata nel 1973. Vive in Arizona con suo marito e tre figli.

Riassunto: Bella (Isabella Swan) decide di partire da Phoenix nella odiata città di Forks da suo padre, per lasciare libera la madre.

Bella odia Forks per il suo clima piovoso e nuvoloso, per questo era andata ad abitare da sua madre in Arizona.

Bella comincia a frequentare la scuola di Forks e a fare nuove amiciziema durante la mensa 5 ragazzi catturano la sua attenzione.

Sono i fratelli (tutti adottivi) Cullen.

Il loro fascino sovrannaturale catturò l’attenzione della ragazza.

Ma Edward, durante una lezione guardò talmente male Bella, che ne rimase sconvolta.

Per una settimana non si fece più vedere.

Poi quando tornò strinsero una sorta di amicizia..

Intanto in una uscita (approfittando del raro sole) in una città lì vicina, Bella conosce il figlio di un vecchio amico di suo padre che le racconta una storia di licantropi, dal quale la sua famiglia discende, e di vampiri come Edward.

Così Bella si decide di chiedere ad Edward se era vero ne aveva le prove.

Una volta stava per essere investita e mentre Edward era dall’altra parte della strada, se lo ritrovò davanti e vide che spinse il pick-up con le mani nude ad alcuni metri di distanza.

Un essere umano non poteva fare una cosa del genere.

Infatti aveva ragione Edward confessa di essere un vampiro, ma di quelli che si rifiutano di bere sangue umano, e bevono sangue degli animali.

Fatto sta che Bella ed Edward si innamorano

Bella sa che a ogni bacio, a ogni uscita con lui rischia la vita, ma non le importa.

Ma una sera Bella attira l’attenzione di un tale James, anche lui un vampiro che era appena arrivato a Forks.

E così comincia la caccia.

Bella scappa a Phoenix, dove riceve una chiamata di sua madre che le dice di trovarsi alla scuola di danza dove andava da bambina e di salvarla.

Bella va, ingannando i fratelli di Edward che la tenevano docchio, mentre Edward e altri davano la caccia alla compagna di James.

Ma era stata ingannata.

Infatti James aveva preso varie cassette registrate e aveva falsificato il messaggio.

Così James si gettò su Bella, che fu prontamente salvata da Edward e i suoi fratelli.

Così il legame fra Bella e Edward si forzò ancora di più.

Personaggi: Isabella Swan: una ragazza mora e semplice, ma intelligente e coraggiosa.

Non eccelle in niente, ma a quanto pare è immune ai vari poteri dei vampiri.

Edward Cullen: Vampiro affascinante come gli altri. Ha i capelli color rame e un fisico scolpito. La pelle ovviamente è bianca, come un morto. E molto protettivo nei confronti di Bella.

Alice Cullen: Sorella adottiva di Edward. Anche lei affascinante, occhi scuri e capelli scuri.

Molto simpatica e spiritosa.

Resto della famiglia Cullen: comprende Esme, la madre”, Carlisle, il padre”, Rosalie ed Emmet, fratelli veri e Jasper.

Esme è una donna dolce, lo stesso vale per il padre, che è un medico.

Rosalie odia Bella per un fatto di gelosia nei confronti di Edward.

Emmet è un ragazzo molto grosso ma simpatico e impulsivo.

Mentre Jasper è un ragazzo cauto con Bella e gli altri umani, non avendo ancora imparato a gestire bene la sua sete di sangue umano.

Tutti vampiri.

Spazio: La vicenda si svolge a Forks e a Phoenix.

Sono presenti sia spazi vuoti che chiusi.

Molto spesso questi spazi assumono un valore per il racconto, come la foresta che da una sensazione di oscurità, o la continua pioggia.

E anche i sentimenti dei personaggi si rispecchiano nei luoghi.

Stile: Lo stile è semplice. Il romanzo è scritto in prima persona, il che rende ancora più partecipe i lettori, secondo me.

Tecniche di Narrazione: Usa il carattere corsivo per i pensieri.

Narratore: Il narratore è il protagonista della vicenda, e racconta i fatti come se lo fosse.

Tematiche: Amore, pericolo, coraggio sono secondo me le tematiche di questo romanzo romantic-horror.

Commento: Questo libro non mi è piaciuto, di più. Non ho MAI letto un libro che mi prende così tanto. Non so spiegare perché.. so solo che è come guardare un Telefilm e vuoi sapere come va a finire a ogni fine puntata. Probabilmente per il modo di scrivere della Meyer non ne ho idea.

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Twilight

I commenti sono chiusi

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: