Una ragazza modello


di Cynthia Voigt

Relazione del libro di Serena

1.Titolo: Una ragazza modello

2.Autore: Cynthia Voigt,una delle più importanti autrici americane di libri per ragazzi,ha vinto la Newbery Medal e il Margaret Edwards Award. Vive in una fattoria del Maine con il marito e la figlia. 

3.Riassunto: Isobel è proprio una brava ragazza, intelligente, simpatica, carina, brava a scuola, piena di amici e con due genitori fantastici. E davvero una ragazza modello. Un sabato sera, dopo una festa, viene riaccompagnata a casa da Marco, che si è ubriacato durante la festa. Guida alla massima velocità, la macchina sbanda e sbatte contro un olmo. Lui rimane illeso, ma Isobel si ritrova in ospedale con mezza gamba destra tagliata. Da quel momento Isobel si accorge che la sua vita è cambiata: non può più camminare, giocare a tennis, fare la cheerleader, andare alle feste, nessun ragazzo l’avrebbe più invitata. Adesso si sente solo una storpia, sola e abbandonata in quell’ospedale. Non capisce perché proprio a lei sia capitata una cosa del genere, essere salita su quella macchina è stato un grave errore e se solo potesse tornare indietro non esiterebbe un istante. Ma ormai è tardi per i rimorsi e i pentimenti e le lacrime le rigano il viso. Vuole essere più forte, più coraggiosa, ma nonostante i suoi sforzi, non riesce a fermare i suoi pianti notturni, i suoi desideri, i suoi pensieri. Avrebbe preferito morire in quellincidente piuttosto che non essere più la ragazza di sempre. Al suo fianco c’è la sua famiglia, che le sta vicino durante la riabilitazione e quando poi mette la protesi. Ma   nessuna delle sue tre migliori amiche, Suzy, Lisa e Lauren, sembra avere più tempo per lei. Dopo l incidente, le cose tra loro cambiano: non sanno più di cosa parlare, quando vanno a trovare Isobel in ospedale sono imbarazzate  e quasi non vedono lora di andarsene, dicendo che ormai è tardi o hanno i compiti da fare, ma la verità è che preferiscono andare al cinema o a fare compere o vedere qualche ragazzo piuttosto che rimanere l’ con lei, proprio adesso che Isobel aveva bisogno più che mai del loro sostegno, ma  nel momento  di difficoltà non sono l’ con lei a superarla insieme. Lisa pensa avesse bisogno di attenzioni speciali  e per Isobel è diventata odiosamente premurosa, è convinta di capire cosa lei stia provando,ma in realtà non ha capito proprio niente. Suzy si è fidanzata con Marco e il suo comportamento l’ha delusa molto e la tiene all’oscuro di tutto;continua a dirle bugie e la loro amicizia si riempie di segreti e di argomenti da evitare. Lauren la vede solo come uninvalida e non può permettersi di farsi vedere vicino a lei per paura di rovinarsi la reputazione, lei che è cosi perfetta, ma che sotto quella perfezione non ha nient’altro che infelicità. Isobel si sente sprofondare in una grande depressione. Un pomeriggio riceve in ospedale una visita inaspettata da parte di Rosamunde, una sua compagna di scuola. Isobel ne resta meravigliata perché non erano mai state amiche, ma scopre che con lei sta bene, si diverte e vede che è sincera, non come le sue amiche. Rosamunde la va trovare ogni volta che può e con il suo modo diretto,a volte schietto,le fa capire come stanno realmente le cose e Isobel si rende conto che ha ragione. Quando torna a casa Rosamunde laiuta a rimettersi al pari con i compiti, le sta vicino e  la stimola a tornare a scuola, dimostrando agli altri che lei non vuole essere linvalida compatita, ma Isobel, una persona che può ancora essere se stessa. Isobel, con a fianco Rosamunde, decide di tornare a scuola e accetta l’offerta di Tony, un ragazzo dell’ultimo anno, di partecipare al giornale della scuola. Affronta Marco e convince una ragazza Georgie a non uscire con lui, evitandole quello che ha passato. Lisa e Suzy si comportano ancora come se fossero amiche di Isobel e, se capitava che si incontravano, parlavano nello stesso modo di prima. Ma mentre Lisa non può avere idea di come fosse cambiato il suo modo di vedere le cose, Suzy avrebbe potuto, ma preferisce mantenere la finzione, la verità non le interessa e non importa neanche ad Isobel. Lei e Rosamunde passano sempre più tempo insieme ed Isobel capisce che senza una vera amica come lei al suo fianco, non ce l’avrebbe mai fatta a ritrovare se stessa ed il coraggio per affrontare la vita. Sa che ogni sera continuerà a piangere, perché non può cancellare i suoi desideri, ma Isobel, con una gamba vera e una finta, fa un passo in avanti, preparata a cadere, preparata a non cadere. 

 

4.Personaggi:

-Isobel Lingard è la protagonista. E una ragazza di quindici anni carina, simpatica, vivace, allegra, educata, brava a scuola e una brava tennista. Fa parte delle cheerleaders ed è circondata da tanti amici e dalla sua famiglia. Ma dopo lincidente le cose cambiano e per lei sembra non esserci più posto per gli amici, i progetti per il futuro, l’amore, le feste. Isobel deve riscontrarsi con una nuova realtà, dura e difficile da accettare. Ma una vera e straordinaria amica, Rosamunde, le farà scoprire che può ancora essere se stessa.       

– Suzy, Lisa e Lauren sono le  tre migliori amiche di Isobel. Suzy ha un’espressione vivace, che la fa sembrare più carina di quel che è, nonostante i lineamenti aguzzi, le labbra sottili e gli occhi piccoli. Ha i capelli di un biondo slavato ed è sempre a dieta. Vuole diventare veterinario. E un tipo emotivo, passionale. Lisa è la più elegante, quella che ha più buon gusto. E abbastanza alta e i suoi capelli, come gli occhi, hanno il colore del brandy, di un castano chiaro e luminoso. E silenziosa e sa ascoltare. Lauren, alta e sottile, i capelli biondo cenere, il viso a cuore, gli occhi dun azzurro cos’ profondo da sembrare viola, grandi e ben distanziati, è davvero bella e vuole diventare modella. Sua madre se né andata e lei vive con la matrigna e il padre, che esige da lei sempre i voti migliori. Dopo lincidente avviene un cambiamento nel comportamento delle tre ragazze nei confronti di Isobel e la loro amicizia non è più forte come prima.

-Rosamunde Webber è un po robusta e ha i capelli castani folti e ricci e gli occhi grigi e vivaci. A scuola gira sempre in tute di jeans e camicie sformate e non lega mai con nessuno. Anche qui avviene un cambiamento: Isobel e Rosamunde, da essere semplici compagne di scuola, diventano vere amiche.

-La mamma di Isobel, Jane, fa la volontaria all’ospedale e si occupa delle relazioni esterne. E sempre elegante, con trucco impeccabile. Isobel si ritiene fortunata ad avere una madre come lei e sono legate da un bel rapporto. Dopo lincidente va a trovare sua figlia ogni giorno, si preoccupa di sapere se sta bene, se desidera qualcosa ed è sempre premurosa. Non vuole che quello che le è successo le rovina la vita e fa di tutto per impedire che questo accada,però non si accorge che certe cose sono veramente cambiate e non sono più come prima.

-Il papà di Isobel, Hendrik, dalle spalle larghe e i capelli biondi, è uno fiscalista. A pranzo va sempre a trovare Isobel. Anche il padre si preoccupa per lei,vuole costruirle una piscina in giardino per farla esercitare con il nuoto che lo pratica per la riabilitazione. E sempre pronto a risolvere i problemi. Ce l’ha a morte con Marco. E molto fiero della figlia.

-Francie, la sorella minore di Isobel, ha dieci anni, è alta, magra, con lunghi capelli color biondo cenere, un viso tondo, guance morbide, grandi occhi dalle palpebre pesanti e folte ciglia scure e naso imponente. Come sport pratica ginnastica artistica. E cos’ dispiaciuta per quello che è successo alla sorella da nascondere il suo dolore sotto la gelosia, l’invidia, legoismo: infatti, continua a lamentarsi perché ogni cosa si fa per la sorella. Anche se in piccoli gesti le dimostra il suo affetto, senza mai ammetterlo. Ma Isobel sa che un giorno diventeranno grandi amiche.

-I gemelli Jack e Joel, fratelli maggiori di Isobel, hanno i capelli biondi del padre e gli occhi castani e le ciglia scure della madre. Joel è alto 1m,80 e tutto muscoli, mentre Jack è più basso di un paio di cm e con diversi chili di meno; Joel è il più attraente, ma Jack ha il sorriso più bello e un carattere impulsivo, mentre Joel è più bonaccione e va meglio a scuola. I due fratelli la fanno sempre ridere e sono protettivi nei suoi confronti.

-Tony Marcel è uno studente dell’ultimo anno. Si sente in colpa per non avere insistito a riaccompagnare a casa lui Isobel dopo la festa di quella sera. Un pomeriggio passa con la sua ragazza Deborah, a casa di Isobel per salutarla e per offrirle un posto nel giornale della scuola, di cui lui ne è il direttore e alla fine Isobel accetta. Al termine di ogni incontro Tony le porge le stampelle e le dà un passaggio fino a casa. Le dice che dovrebbero diventare davvero amici perché la considera una persona speciale. Ha gli occhi castani spruzzati di verde.

-Deborah, una brunetta graziosa, molto ambiziosa e in gamba, frequenta anche lei l’ultimo anno e lavora al giornale della scuola insieme a Tony, che è il suo fidanzato. Si trova subito bene con Isobel e fanno amicizia.

-Georgie Lowe è la ragazza che sostituisce Isobel nelle cheerladers dopo lincidente. Quando torna a scuola Isobel si congratula con lei, dicendole che è la migliore sostituta che potevano scegliere; Georgie la ringrazia e le dice che le dispiace, anche se non sa bene cosa deve dire e in questo Isobel riconosce la sua sincerità. Quando Marco la invita ad uscire, Isobel lavverte del rischio che corre e mentre se ne va la ringrazia sorridendole.

-Marco Griggers è uno studente dell’ultimo anno,non è bello e ha i lineamenti rincagnati, ma le ragazze lo trovano attraente per i suoi sorrisi. Guidando ubriaco ha fatto perdere metà della gamba destra ad Isobel e non si è nemmeno scusato né le ha fatto sapere che gli dispiace. Inoltre,continua a guidare ubriaco. Ancora non ha imparato la lezione.

-John Wintersize è il ragazzo che ha fatto la festa quel sabato sera. Quando Isobel torna a scuola, John la prende in braccio ogni volta che deve salire le scale. 

-I personaggi secondari, oltre allagente di polizia Thoms, che, preoccupato per le condizioni di salute di Isobel, la va a trovare in ospedale, e il prof De Ponte, che tiene un gruppo di latino a cui Isobel partecipa, sono i vari medici dell’ospedale che curano Isobel e sono: il chirurgo Castairs, il dottore di famiglia Saul Epstein, la psicologa Helen Hugghes-Pincke e la fisioterapista  di colore Adelia Jones.

 

5.Spazio: La vicenda si svolge negli Stati Uniti, in tre luoghi chiusi: l’ospedale, dove Isobel viene curata, la casa, in cui vive con la sua famiglia,e la sua scuola. Sono luoghi che acquistano un ruolo fondamentale: infatti, le caratteristiche psicologiche della protagonista sono amplificate e proiettate nei luoghi descritti. Per esempio, quando, dopo tre settimane di ospedale, torna a casa e vede cambiamenti ovunque, si sente ancora peggio, perché tutte quelle modifiche sono avvenute per colpa sua e capisce che dovrà adattarsi perché neanche la casa è più quella di prima. Non si sente capita più da nessuno e per un attimo vorrebbe tornare in ospedale, dove l’ almeno la notte poteva piangere senza essere sentita da nessunoin ospedale sprofondava nella sua solitudine, nella sua depressione, nei suoi pensieri, nei suoi pianti, nonostante lei tentasse di soffocare le lacrime. La scuola rappresenta l’ostacolo psicologico di Isobel da superare: farsi vedere da tutti con la gamba amputata, essere considerata come una persona normale, non essere vista come uninvalida e dimostrare a tutti, ma soprattutto a se stessa, chi era veramente.

 

6.Tempo: I fatti narrati si inseriscono nel periodo odierno. La vicenda occupa un arco di tempo di circa tre mesi. I fatti scorrono rapidamente, vengono raccontati solo quelli più significativi di ogni mese, ma sono presenti anche molte riflessioni della protagonista riguardo alle sue condizioni, i suoi cambiamenti, i suoi rimpianti, i suoi desideri, le sue speranze. Vi è corrispondenza tra fabula e intreccio. Sono presenti due flash-back: nel primo Isobel ricorda i bei momenti trascorsi con le sue tre migliori amiche e di come adesso le cose tra loro stiano cambiando, mentre nell’altro Isobel racconta a Rosamunde com’è accaduto lincidente quel sabato sera.

 

7.Stile: Il linguaggio adottato dall’autrice è chiaro e semplice e il registro è colloquiale.

 

8.Tecniche di presentazione delle parole e dei pensieri dei personaggi: Prevale il discorso diretto. E presente il discorso indiretto libero.

 

9.Narratore: Il narratore è la protagonista stessa della vicenda, Isobel.

 

10.Tematiche: Il testo fa riflettere sul fatto che non bisogna guidare in stato di ebbrezza perché può portare a serie e gravi conseguenze che possono colpire non solo il guidatore, ma anche i passeggeri e quindi con persone a bordo il conducente deve essere ancora più responsabile perché ha sulle spalle anche le vite altrui, cosa che non ha fatto Marco e per colpa sua, Isobel si ritrova con metà gamba e una nuova vita da affrontare. L’altro argomento di cui parla il testo e su cui si sofferma maggiormente, è il valore dell’amicizia: tutte le difficoltà, anche quelle che sembrano insormontabili, si possono superare con la forza della vera amicizia, cos’ come è successo a Isobel, che con la sua meravigliosa amica  Rosamunde ha superato gli ostacoli della vita. Questi due argomenti su cui si concentra il testo sono ancora molto attuali.

 

11.Commento: Questo libro mi è piaciuto molto perché tratta di un valore bellissimo ed importantissimo: l’amicizia, quella profonda, quella che, quando si pensa di essere soli ad affrontare i momenti più duri e difficili, si fa sentire. Quest amicizia Isobel l’ha trovata nella persona con cui non avrebbe mai pensato di diventare amica, forse perché un po condizionata dai pregiudizi, ma poi in Rosamunde ha scoperto un’amicizia solida, forte, sincera che le ha fatto riscoprire la bellezza della vita e che le ha dato la forza di dimostrare agli altri che, anche con metà gamba amputata, si può continuare a vivere ed essere se stessi. Quando cadi e ti fai male, i veri amici non sono quelli che fanno finta di non vederti a terra, ma quelli che corrono a curarti la ferita e la fanno guarire.

Un pensiero su “ Una ragazza modello

I commenti sono chiusi.