VIAGGIO

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

 

Esistono due tipi di viaggi: uno a parabola discendente, cioè una ricerca, una tensione che sfocia nel nulla, l’altro a parabola ascendente, dal dramma, dal porto sepolto fino all’emersione dalla disperazione

 

ITALIANO

·        La Divina commedia di Dante è un tipico viaggio a parabola ascendente, dalla selva oscura alla contemplazione di Dio

·        Nel tuo porto quiete: In morte del fratello Giovanni di Ugo Foscolo

·        Naufragar m’é dolce: L’infinito di Leopardi

·        Dialogo di Cristoforo Colombo e Gutierrez, forse una delle opere più ottimiste di Giacomo Leopardi: allora la terra, la meta del nostro viaggio c’è, magari non come ce lo immaginavamo noi, ma c’è.

·        Vecchierel bianco e infermo: la parabola discendente del romeo ne Canto notturno di un pastore errante

·        Ungaretti: Il porto sepolto, Allegria di naufragi. Si tocca il fondo del dolore e della disperazione, con l’esperienza della guerra, ma da questo fondo è implicito che si possa risalire

·        Montale: Falsetto

·        Buzzati: Il colombre

 

INGLESE

·        Melville: Moby Dick

 

FRANCESE

·        Rimbaud: Il battello ebreo

·        Mallarmè: Brezza marina

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: