Antidogmatismo


dissenso e dissacrazione all’inizio dei ‘900

Edoardo Sandon – schema del progetto pluridà ­sciplinare

STORIA: situazione in Europa (con particolare riguardo alla Germania e alla Francia) e negli USA durante la prima guerra mondiale

ARTE: movimento Dada (1916-1922) come reazione dissacratoria nei confronti dell’assurda realta’ della guerra, nichilismo, spirito di contraddizione, an-estetismo e antidogmatismo di fondo.

FILOSOFIA: disumanita’ di Stirner (ripresa da molti esponenti dei Dada), incoraggiamento alla ribellione e alla distruzione, in quanto derivante da un malcontento dell’uomo.  Centralita’ della creativita’.

LETTERATURA: letteratura Dada, svalutazione della parola (e’ svuotata di ogni significato), diventa un puro segno grafico.  Poesie di Tzara, Picabia e altri autori Dada in cui le parole sono disposte a caso.

LETTERATURA ITALIANA: produzione dei poeti Crepuscolari, Gozzano, Corazzini, Moretti.  Rinunciano nei loro componimenti ai toni alti, nella sfiducia istintiva per tutti gli ideali filosofici, religiosi, politici o scientifici, un universo di valori a cui essi contrappongono passivita’ malinconia e nostalgia.  Ironia di Gozzano (1 883-1916) verso la storia e la realta’.

FISICA/MATEMATICA: correlazione col caso -> Gibbs e Boitzmann teorizzano il caso come componente irrazionale della matematica

Un pensiero su “Antidogmatismo

I commenti sono chiusi.