Battesimo di Cristo di Piero della Francesca

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Coro San Francesco Arezzo affrescato da Piero della Francesca

Analisi dell’opera “Battesimo di Cristo” di Piero della Francesca

di Mariasole Barbaglia

Dati identificativi:

– dipinto

– 167 x 116 cm

– Tempera su tavola

– tra il 1448 ed il 1450

– Piero Della Francesca

– Il battesimo di Cristo

– Originariamente collocata nell’Abbazia di Sansepolcro e ora esposta alla National Gallery di Londra.  Stato di conservazione buono.

Analisi formale:

– La linea è per lo più curva; il colore è steso a pennellate molto precise; illuminazione è frontale e diffusa.

– I tre angeli si tengono per mano in segno di concordia.  Domina il colore bianco come simbolo di purezza.

Analisi compositiva:

–          La composizione si presenta perfettamente equilibrata,   ovvero simmetrica nella scelta di dove inserire le figure.  Ad esempio a San Giovanni Battista corrisponde un albero,   e alle tre figure alate corrisponde un uomo che si sta preparando ad entrare nell’acqua.

–          Al centro è rappresentato il Cristo e alla sua destra troviamo S.  Giovanni battista che lo sta battezzando.  Alla destra di Cristo c’è un albero (noce) e tre angeli che si tengono per mano.  Sopra a Cristo vola la colomba; sullo sfondo possiamo vedere la città di Sansepolcro e un uomo che si prepara a essere battezzato.

–          Piero Della Francesca utilizza la sintesi geometrica che si può notare negli angoli della stessa ampiezza che formano il braccio e la gamba di Giovanni Battista.  Inoltre,   il motivo della linea curva si ripropone nelle anse del fiume Giordano e nella postura del giovane battezzando sulla destra.

–          Vi è un asse verticale al centro che collega la colomba con la coppa sostenuta da Giovanni Battista e il Cristo.  Il centro focale è la colomba che si trova perfettamente al centro del cerchio.

Analisi iconografica:

–        Nell’opera è rappresentato il battesimo di Cristo

–        Genere sacro

–        Immagine sacra con elementi simbolici

–        L’albero è un noce,   richiamo alla leggenda di fondazione della città di Sansepolcro; la colomba è simbolo dello Spirito Santo.

–        Rinascimento

–        L’autore prediligeva la sintesi geometrica e applica la Sezione Aurea

–        Rivolta ai fedeli dell’abbazia

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: