Battesimo di Cristo di Piero della Francesca

Coro San Francesco Arezzo affrescato da Piero della Francesca

Analisi dell’opera “Battesimo di Cristo” di Piero della Francesca

di Mariasole Barbaglia

Dati identificativi:

– dipinto

– 167 x 116 cm

– Tempera su tavola

– tra il 1448 ed il 1450

– Piero Della Francesca

– Il battesimo di Cristo

– Originariamente collocata nell’Abbazia di Sansepolcro e ora esposta alla National Gallery di Londra.  Stato di conservazione buono.

Analisi formale:

– La linea è per lo più curva; il colore è steso a pennellate molto precise; illuminazione è frontale e diffusa.

– I tre angeli si tengono per mano in segno di concordia.  Domina il colore bianco come simbolo di purezza.

Analisi compositiva:

-          La composizione si presenta perfettamente equilibrata,   ovvero simmetrica nella scelta di dove inserire le figure.  Ad esempio a San Giovanni Battista corrisponde un albero,   e alle tre figure alate corrisponde un uomo che si sta preparando ad entrare nell’acqua.

-          Al centro è rappresentato il Cristo e alla sua destra troviamo S.  Giovanni battista che lo sta battezzando.  Alla destra di Cristo c’è un albero (noce) e tre angeli che si tengono per mano.  Sopra a Cristo vola la colomba; sullo sfondo possiamo vedere la città di Sansepolcro e un uomo che si prepara a essere battezzato.

-          Piero Della Francesca utilizza la sintesi geometrica che si può notare negli angoli della stessa ampiezza che formano il braccio e la gamba di Giovanni Battista.  Inoltre,   il motivo della linea curva si ripropone nelle anse del fiume Giordano e nella postura del giovane battezzando sulla destra.

-          Vi è un asse verticale al centro che collega la colomba con la coppa sostenuta da Giovanni Battista e il Cristo.  Il centro focale è la colomba che si trova perfettamente al centro del cerchio.

Analisi iconografica:

-        Nell’opera è rappresentato il battesimo di Cristo

-        Genere sacro

-        Immagine sacra con elementi simbolici

-        L’albero è un noce,   richiamo alla leggenda di fondazione della città di Sansepolcro; la colomba è simbolo dello Spirito Santo.

-        Rinascimento

-        L’autore prediligeva la sintesi geometrica e applica la Sezione Aurea

-        Rivolta ai fedeli dell’abbazia