Commiato


di Giuseppe Ungaretti

Gentile

Ettore Serra

poesia

è il mondo l’umanità

la propria vita

fioriti dalla parola

la limpida meraviglia

di un delirante fermento

 

Quando trovo

in questo mio silenzio

una parola

scavata è nella mia vita

come un abisso