Confronto tra Il principe e i Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Confronto tra Il principe e i Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio

Il principe è scritto di getto, nel corso di pochi mesi

I Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio subiscono una gestazione più lunga, di circa sei anni

Ne Il principe si può scorgere una architettura logica molto rigida e schematica.

Nei Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio le osservazioni si susseguono in modo estemporaneo, senza obbedire ad un disegno strutturale predefinito.

Qui il concetto di stato che emerge è uno Stato forte e accentrato

Qui invece emerge un modello di Stato-civiltà, che considera il diritto, e non la forza come mezzo privilegiato del potere.

Al centro de Il principe cè lindividuo singolo, che con la sua virtù, può ottenere e conservare il potere, anche al di fuori della religione e della morale.

Al centro dei Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio cè un regime complesso, in cui il potere non è concentrato su una sola persona, e in cui rivestono una notevole importanza la tradizione e la religione. Anzi il timore degli dei è alla base della stabilità del regime.

Ne Il principe la tirannide è giustificata

Qui invece la tirannide  è fortemente condannata

Qui il problema è creare uno stato

Nei Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio una volta creato lo stato, il problema è regolare i rapporti interni.

Lopera è dedicata a Lorenzo di Piero deMedici

Lopera è dedicata ad un membro della famiglia Rucellai

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Confronto tra Il principe e i Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio

I commenti sono chiusi

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: