Differenze fra Ariosto e Tasso


schema della prof.ssa Rosalia Di Nardo

 

ARIOSTO

TASSO

ISPIRAZIONE

prosegue la storia dell Orlando innamorato” di Boiardo

sispira all Iliade”.

STILE POETICO

stile MEDIO (realistico, quotidiano e comico)

stile SUBLIME.

 

FINE DELLOPERA

dilettare il pubblico, ironizzare sul decadentismo dei costumi

celebrare la chiesa cattolica, leroismo guerresco

TRAMA

trama intrecciata; il titolo parla del personaggio principale (Orlando)

trama lineare; utilizza la riforma di Aristotele, che prevede tre unità

PROTAGONISTA

il protagonista della vicenda (Orlando) non è il personaggio storicamente più importante (che sarebbe re Carlo).

 

il personaggio storicamente più importante è l’eroe del poema (Goffredo).

VERIDICITA

FATTI NARRATI

vicende quasi sempre impossibili, talora assurde (Astolfo sulla luna)

vicende verosimili, anche se ci sono delle imprecisioni storiche (la capitale dell’Egitto è il Cairo, non Menfi).

 

CASUALITA EVENTI

domina la fortuna, che è imprevedibile

domina Dio

IMPORTANZA GUERRA

è parte non fondamentale, è scenografia della vicenda (prologo)

è il motore di tutto

SCOPI EROI

conquistare l’oggetto da loro desiderato (Castello di Atlante

c’è una maggiore coralità verso la guerra (i richiami del capitano); lo scopo del capitano è di sciogliere il voto verso il sepolcro.

EROI

anche i pagani possono essere nobili d’animo (Ferraù).

solo i cristiani sono depositari di qualità umane; le qualità pagane sono animalesche (Argante e Tancredi).

DUELLI

sono poco descritti, perché l’interesse maggiore è verso la trama; lo stile è quello dei tornei ; forse per l’ambiente di corte non si sofferma sulle scene cruente.

 

i duelli sono molto dettagliati e realistici; in essi si nota anche la funzione educativa; gli scontri vengono descritti come cruenti; si combatte onorando la cavalleria, ma non vengono risparmiati colpi a nessuno.

 

GUERRA SPIRITUALE E REALE

si combattono più guerre: contro i Mori (pagani) e per conquistare Angelica; tra la follia e la ragione di Orlando; il conflitto tra anima e corpo non è struggente, i due si sovrappongono.

 

c’è un forte conflitto tra anima e corpo (Tancredi e Clorinda); interiormente Tasso combatte la sua lotta per lortodossia, esteriormente combatte per prevalere a corte.

RAPPORTI TRA NEMICI

lo scopo comune unisce (22^ ottava, I canto)

totale avversione e mancanza di pietà per l’avversario.

 

LA DONNA OGGETTO-SOGGETTO

le donne (Angelica) non hanno spessore psicologico, sono solo oggetti di desideri

le donne hanno un profilo psicologico definito (Erminia tra i pastori, la conversione di Clorinda).

CONCEZIONE AMORE

l’amore cortese viene descritto come negativo (Orlando = istinto), mentre l’amore coniugale positivamente (percorso di maturazione di Ruggero).

 

l’amore è l’unica cosa che utopicamente si oppone alla guerra.

FEDE

la fede non è fondamentale; essa è solo un dato storico” che ha visto contrapposti i Mori ai Francesi. La guerra narrata non è una guerra santa ma un conflitto territoriale.

 

la fede è l’argomento centrale del poema, il quale si articola attorno alla narrazione della una guerra santa, argomento in quel tempo attuale (es. Lepanto). La fede è ciò che dirige le azioni del protagonista (Goffredo doveva sciogliere un voto) e di tutti gli eroi.

STRUTTURA

APERTA

CHIUSA

SPAZIO

ORIZZONTALE E LABIRINTICO

VERTICALE

2 pensieri riguardo “Differenze fra Ariosto e Tasso

I commenti sono chiusi.