Domande Orali Commissione Piemonte


25 maggio 2012

Resoconto dal Gruppo Orali Piemonte

Concorso Dirigenti Scolatici 2012

ORALI DEL 25.5.2012

DOMANDE 25/05/12

 

PRIMO CANDIDATO

1.       Il momento delle iscrizioni è fondamentale nella vita della scuola. Illustri il ruolo del DS.

2.       La gestione delle emergenze nella scuola. Descriva il ruolo del DS datore di lavoro.(in particolare si è parlato del ruolo delle figure sensibili)

3.       Le forme di valutazione specifiche previste per gli alunni con DSA

 

SECONDO CANDIDATO

1.       Lalternanza scuola lavoro […]. Descriva le novità rispetto alla normativa previgente.

2.       Il reato di corruzione (art. 318 del Codice penale)

3.       Le persone […] sono le risorse più importanti di qualsiasi struttura. Quali strategie per incrementare il clima positivo (?) Non sono riuscita a cogliere per intero la domanda ma si è parlato di leadership e management, del ruolo motivazionale del DS, della comunicazione organizzativa

 

TERZO CANDIDATO

1.       L’azione dellUE, inizialmente intesa a favorire la mobilità dei lavoratori si è progressivamente estesa alla mobilità degli studenti. In che modo [..]?

2.       Quali sono le fonti del diritto e cosa intendiamo per gerarchia delle fonti normative.

3.       Le fasi del procedimento di spesa in una istituzione scolastica

 

QUARTO CANDIDATO

1.       Le funzioni amministrative […] DLgs 112/98 con particolare riferimento a quelle di amministrazione e di gestione. (si è parlato delle competenze trasferite a province e comuni, della differenza tra delega e trasferimento, della procedura per la soppressione o fusione delle scuole)

2.       Cos’è l’organo e quali sono i principali organi individuali e collegiali della scuola.

3.       Nei gruppi di lavoro accanto al leader formale possono emergere dei leader informali che possono costituire una minaccia o un’opportunità. Commentare

 

QUINTO CANDIDATO

1.       Descriva il processo di determinazione del curricolo obbligatorio […] (si è parlato di quota nazionale, di flessibilità, di personalizzazione del curricolo)

2.       Lalleanza educativa tra scuola e famiglia in che cosa consiste e come può essere costruita

3.       Le Linee guida 2009 precisano che l’integrazione delle disabilità deve avvenire nella classe. Motivare.

 

SESTO CANDIDATO

1.       La normativa consente di svolgere tutto o parte del percorso fuori dal sistema di istruzione.

2.       Educare con i media, attraverso i media, ai media

3.       Il DS deve provvedere alla diffusione delle LIM nel suo istituto. Quali criteri.

 

SETTIMO CANDIDATO

1.       La riforma della secondaria superiore prevede dei nuovi indirizzi liceali. Quali sono i punti di forza e di debolezza.

2.       Il reato di falsità in atti (art. 476 ss del Codice penale).

3.       La tenuta delle scritture contabili è un compito del DSGA. Quali sono le più importanti scritture contabili e gli adempimenti del DSGA

 

OTTAVO CANDIDATO

1.       E compito del DS predisporre il piano annuale di attività.

2.       Un alunno sale sul quadro svedese con piolo (già cedevole) che si rompe provocandogli una frattura. Quali sono le responsabilità cui va incontro il docente di educazione fisica e quali del DS.

3.       Nell’attività di acquisto di beni e servizi chi svolge la funzione di responsabile unico del procedimento.

 

NONO CANDIDATO

1.       La formazione del DS, le sue finalità e le modalità previste dal CCNL

2.       Vizi della volontà nella formazione del contratto

3.       [..] L’art. 26 della L. 241/90 prescrive l’obbligo di pubblicazione degli atti. Cos’è la comunicazione normativa.