El’iogabalo: 218-222 d.C.

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

 

dalla Storia romana

di Carlo Zacco

El’iogabalo: 218-222 d.C.

Eccentricità. Quando salì al trono era solo quattordicenne, e il suo principato fu un disastro. A suscitare forti perplessità erano i suoi comportamenti eccentrici:

1)     tentò di imporre cerimonie religiose grottesche;

2)     aveva comportamenti sessuali promiscui: sposò una vestale al fine di avere figli divini;

3)     ebbe relazioni stabili con un auriga ex schiavo di nome Iercole; e sposò con una cerimonia pubblica un atleta di Smirne di nome Zotico;

Prestanome. Tuttavia El’iogabalo era semplicemente un prestanome, un burattino nelle mani delle potentissime donne della famiglia dei Severi, in particolare la nonna Giulia Mesa. Quest’ultima si rese conto che i costumi del nipote suscitavano troppo scandalo e decise di farlo fuori: lo fece uccidere, e al suo posto mise un altro nipote, Alessandro, l’ultimo della dinastia dei Severi.

Pubblicità
shares