Età flavia

letteratura latina

È un età abbastanza omogenea dal punto di vista letterario, per cui non si fanno distinzioni secondo i principes in carica. Le caratteristiche principali di questo periodo sono:

·         il gusto per l’epica e per i generi tradizionali in generale

·         Virgilio (Eneide) come modello obbligato

·         l’influsso di Ovidio (che determina le costanti dello stile narrativo)

·         una poesia <<spettacolarizzata>>, di evasione, rivolta ad un pubblico colto (è un periodo buio e la poesia civile viene accantonata)

·         il gusto per la scena ad effetto

·         la tendenza a rivolgersi al passato, come è tipico nei periodi bui

Si consolida la tendenza dell’età neroniana di promuovere certamina letterari (Ludi Albani e Capitolini), per seguire il programma di restaurazione civile e morale propugnato e per esaltare i valori e le forme letterarie tradizionali.

di Alice