GUIDA ALL’ESAME ECDL

per la patente europea del computer EXCEL

Allineamento

Con allineamento delle celle si intende la posizione del contenuto della cella all’interno della cella stessa. Il contenuto di una cella può essere allineato verticalmente e orizzontalmente.

 

Allineamento Orizzontale

 

Quando si immette un testo in una cella, esso è normalmente allineato a sinistra all’interno della cella. I valori vengono visualizzati allineati a destra nella cella.

 

È possibile applicare la maggior parte delle opzioni di allineamento orizzontale utilizzando gli strumenti contenuti nella barra degli strumenti Formattazione. Oppure si può fare ricorso al pannello Allineamento della finestra di dialogo Formato celle.

 

Nel primo caso, selezionare la cella e fare clic sul pulsante appropriato nella barra degli strumenti Formattazione. I pulsanti interessati sono i seguenti:

 

·          Allinea a sinistra: allinea il testo in corrispondenza del lato sinistro della cella.

 

·          Centra: centra il testo all’interno della cella.                    

 

·          Allinea a destra: allinea il testo in corrispondenza del lato destro della cella.

 

·          Unisci e centra: centra il testo nelle celle selezionate e unisce le celle in una unica cella.

 

Nel secondo caso, selezionare le celle a cui si vuole applicare un diverso allineamento, aprire il menu Formato, selezionare Celle e fare clic sulla scheda Allineamento. Selezionare poi l’allineamento desiderato e fare clic su OK. Le opzioni disponibili sono:

 

·          La casella a discesa Orizzontale: permette di specificare un allineamento sinistra/centrato/destra nella cella. Con l’opzione Centra nelle colonne è possibile centrare un titolo o altro testo in un intervallo orizzontale costituito da più celle contigue.

 

·          La casella a discesa Verticale: consente di specificare l’allineamento dei dati in relazione ai bordi superiore e inferiore della cella.

 

·          La casella Orientamento: da la possibilità di ruotare lateralmente il testo, disponendolo in verticale o obliquamente nella cella.

 

·          Le caselle di spunta Controllo testo: permettono di compattare testi lunghi all’interno di una cella, consentendo la disposizione “testo a capo”, riducendo automaticamente la dimensione dei caratteri o unendo più celle contigue (normalmente Excel dispone il testo nella cella su di una sola riga).

 

Le opzioni di allineamento orizzontale sono le seguenti:

 

·          Standard: allinea i numeri alla destra e il testo a sinistra e centra i valori logici e di errore; questa è l’opzione di allineamento predefinita.

 

·          Sinistro: allinea il contenuto della cella sul lato sinistro della cella.

 

·          Al centro: centra il contenuto della cella all’interno della cella.

 

·          A destra: allinea il contenuto della cella sul lato destro della cella stessa.

 

·          Riempi: ripete il contenuto della cella fino a riempire la cella stessa. Se anche le celle adiacenti a destra sono formattate con l’allineamento Riempimento, anch’esse vengono riempite.

 

·          Giustifica: giustifica il testo a sinistra e a destra della cella. Questa opzione e applicabile solo se la cella è formattata come testo a capo e utilizza più righe.

 

·          Centra nelle colonne: centra il testo rispetto alle colonne selezionate. Questa opzione è utile per centrare in modo preciso un titolo rispetto a un certo numero di colonne.

 

Opzioni Di Allineamento Verticale

 

Per modificare l’allineamento verticale si deve utilizzare il pannello Allineamento della finestra di dialogo Formato celle (queste opzioni non sono disponibili nella barra degli strumenti Formattazione). Le opzioni di allineamento verticale sono le seguenti:

 

·          In alto: allinea il contenuto della cella alla parte superiore della cella.

 

·          Al centro: centra verticalmente il contenuto della cella all’interno) della cella stessa.

 

·          In basso: allinea il contenuto della cella alla parte inferiore della cella stessa.

 

·          Giustifica: giustifica verticalmente il testo nella cella; questa opzione è applicabile solo se la cella è formattata come testo a capo e utilizza più righe.

 

Modifica Dell’orientamento Di Una Cella

 

Le precedenti versioni di Excel consentivano di visualizzare il testo orizzontalmente e verticalmente. Excel 97 consente ora di specificare un angolo di visualizzazione. Per cambiare l’orientamento, selezionare la cella o l’intervallo, attivare la finestra di dialogo Formato celle e selezionare il pannello Allineamento. Specificare un angolo compreso tra à¢â‚¬â€˜90 e +90 gradi.

 

Opzioni Di Controllo Del Testo

 

Il pannello Allineamento della finestra di dialogo Formato celle presenta tre ulteriori opzioni:

 

·          Testo a capo: visualizza, se necessario, il testo su più righe all’interno della cella. Questa opzione è utile per le intestazioni di colonna perché consente di visualizzare intestazioni molto lunghe senza dover allargare eccessivamente le colonne.

 

·          Riduci e adatta: riduce la dimensione di un testo in modo che possa essere contenuto in una cella senza estendersi nella cella confinante. Se si applica la formattazione Testo a capo a una cella non è possibile utilizzare la formattazione Riduci e adatta.

 

·          Unione celle: consente di combinare un gruppo di celle in una singola cella. È possibile unire un numero qualsiasi di celle, occupando un numero qualunque di righe e di colonne. L’intervallo da unire deve comunque essere vuoto con la sola eccezione della cella superiore sinistra. Se una qualsiasi delle altre celle da unire non è vuota Excel visualizza un messaggio di segnalazione. Per effettuare l’unione, selezionare le celle da unire e fare clic sullo strumento Unisci e centra nella barra degli strumenti Formattazione. L’unico modo per “disunire” celle è quello di utilizzare la finestra di dialogo Formato celle.

 

Colori E Sfumature

 

Excel fornisce gli strumenti per creare fogli di lavoro a colori. Si può controllare il colore del testo contenuto nelle celle a partire dal pannello Carattere nella finestra di dialogo Formato celle, mentre il colore di sfondo delle celle si controlla nel pannello Motivo. Si possono utilizzare anche gli strumenti della barra degli strumenti Formattazione (Colore carattere e Colore riempimento) per modificare il colore di questi elementi.

 

Il colore di una cella può essere uniforme (un solo colore) o costituito da un motivo che utilizza due colori. Per selezionare un motivo, fare clic sull’elenco a discesa Motivo nella finestra di dialogo Formato celle. Scegliere un motivo nella parte superiore della casella e un secondo colore nella parte inferiore. Il primo motivo dell’elenco è “nessun colore”; utilizzare questa opzione se si vuole ottenere uno sfondo uniforme. La casella Esempio a destra mostra i colori e il motivo selezionati. Se si desidera stampare il foglio di lavoro, è necessario effettuare alcuni esperimenti per controllare come i motivi di colore vengano riprodotti dalla stampante.

 

Bordi E Linee

 

I bordi vengono spesso utilizzati per raggruppare un intervallo di celle simili o per delimitare righe o colonne. Excel presenta tredici stili differenti di bordi, come si può vedere nel pannello Bordi della finestra di dialogo Formato celle. Questa finestra di dialogo ha effetto sulla cella o sull’intervallo selezionati e consente di specificare quale stile di bordo si debba utilizzare per ciascun bordo della selezione. Prima di richiamare questa finestra di dialogo, selezionare la cella o intervallo al quale si vogliono aggiungere i bordi. Scegliere innanzi tutto uno stile di linea e quindi la posizione del bordo alla quale deve essere applicato lo stile di linea facendo clic su una delle icone. Si noti che sono presenti tre “impostazioni” che consentono di ridurre le operazioni. Se si vogliono rimuovere tutti i bordi dalla selezione fare clic su Nessuno. Per aggiungere un contorno alla selezione, selezionare Bordato. Per impostare i bordi all’interno della selezione, fare clic su Interno.

Excel visualizza nella finestra di dialogo lo stile di bordo selezionato. Si possono scegliere stili differenti per posizioni di bordo differenti. È possibile scegliere anche un colore per il bordo.

I bordi possono essere impostati anche facendo clic sul pulsante Bordi della barra degli strumenti Formattazione: il pulsante si espande per visualizzare dodici opzioni di bordi in una barra degli strumenti in miniatura. Per aggiungere un bordo alla cella o alle celle selezionate, fare clic sull’icona corrispondente al tipo di bordo desiderato. L’icona superiore sinistra rimuove tutti i bordi delle celle selezionate.

 

Copia Di Formati

 

È possibile copiare i formati da una cella a un’altra cella o intervallo utilizzando il comando Modifica */* Incolla speciale e facendo clic sull’opzione Formati. Un’altra possibilità è quella di utilizzare il pulsante Copia formato nella barra degli strumenti Standard (è il pulsante contrassegnato dall’immagine di un pennello).

 

Cominciare selezionando la cella o l’intervallo che presenta gli attributi di formattazione che si vogliono copiare. Quindi, fare clic sul pulsante Copia formato. Si può notare che il puntatore del mouse si trasforma in un pennello. Successivamente, fare clic sulle celle alle quali si vogliono applicare i formati e trascinarle. Rilasciare il pulsante del mouse; la formattazione è in tal modo eseguita.

 

Facendo doppio clic sul pulsante Copia formato, il puntatore del mouse continua a mantenere la forma di un pennello anche dopo che è stato rilasciato il pulsante. Questo consente di formattare altre aree del foglio di lavoro con lo stesso formato Per uscire da questa modalità fare clic di nuovo sul pulsante Copia formato (o premere Esc).

 

Formattazione Automatica

 

Finora, in questo capitolo, sono stati descritti i singoli comandi e strumenti di formattazione a disposizione dell’utente Excel presenta anche una caratteristica nota come formattazione automatica che può eseguire automaticamente vari tipi di formattazione.

 

Con la Formattazione automatica si applica un formato predefinito alle celle selezionate, controllando ogni cosa, dal tipo dei caratteri all’allineamento, all’ombreggiatura ai bordi. Per applicare un formato automatico spostare il puntatore di cella in una posizione qualsiasi all’interno della tabella che si vuole formattare (Excel determina automaticamente i limiti della tabella). Quindi, scegliere il comando Formato */* Formattazione automatica. Excel visualizza la finestra di dialogo Formattazione automatica; scegliere uno dei diciassette formati automatici nell’elenco: l’area Esempio mostra un’anteprima del formato. Fare clic su OK; Excel formatta automaticamente la tabella.

 

Non è possibile definire propri formati automatici ma è comunque possibile controllare il tipo di formattazione che viene applicato. Quando si fa clic sul pulsante Opzioni nella finestra di dialogo Formattazione automatica la finestra di dialogo si espande per mostrare sei opzioni, corrispondenti ad altrettante categorie di formattazione che vengono applicate automaticamente da Excel. Se si vuole escludere una delle sei categorie, disattivare la casella appropriata prima di fare clic sul pulsante OK.

 

Formattazione Condizionale

 

Una delle richieste più frequenti effettuate dagli utenti di Excel è quella di poter disporre di un metodo per la formattazione di una cella in relazione al suo contenuto.

 

Ad esempio se la cella contiene un numero negativo, visualizzare la cella con uno sfondo rosso. La Microsoft ha risposto a questa richiesta includendo una nuova caratteristica di formattazione condizionale.

 

Per applicarla a una cella o intervallo, selezionare l’intervallo e scegliere il comando Formato */* Formattazione condizionale. Compare una finestra di dialogo che consente di specificare fino a tre condizioni per le celle selezionate.

 

La condizione può essere basata sul valore contenuto nella cella oppure su una formula specificata dall’utente (la formula deve essere di tipo logico e restituire un valore Vero o Falso).

 

·          Selezionare la cella che contiene la formula o il valore da formattare.

 

·          Aprire il menu Formato e scegliere Formattazione condizionale. Compare la relativa finestra di dialogo.

 

·          Nell’elenco a discesa scegliere Il valore della cella è (opzione normalmente impostata) oppure La formula è (se la cella contiene una formula il cui risultato è Vero o Falso; se la formula restituisce un valore, mantenere l’impostazione predefinita).

 

·          Usare la successiva casella a discesa e le due caselle di testo alla sua destra per specificare l’intervallo in cui deve trovarsi il valore, in modo da definire il criterio dell’applicazione del formato condizionale. Se si sceglie Il valore della cella è nel passo 1, specificare le condizioni utilizzando i controlli contenuti nella finestra di dialogo. Per esempio, si può scegliere minore di dalla casella a discesa e digitare 0 nella prima casella di testo, per indicare a Excel di applicare il formato se il valore nella cella è minore di zero. È possibile immettere valori o riferimenti di cella. Se si sceglie La formula è nel passo 1, specificare un riferimento alla formula. Si ricordi che la formula deve restituire un valore Vero o Falso.

 

·          Fare clic sul pulsante Formato; nella finestra di dialogo Formato celle, specificare gli elementi di formattazione (carattere, bordo o ombreggiatura di cella) da utilizzare quando la condizione è vera. Fare clic su OK.

 

·          Se si vuole specificare un altro formato condizionale per la selezione, fare clic sul pulsante Aggiungi. La finestra di dialogo si espande in modo da consentire di ripetere i passi precedenti per immettere un’altra condizione. Ad esempio, si potrebbe ombreggiare una cella in rosso se il valore in essa contenuto è inferiore o uguale a zero e in verde quando è superiore.

 

·          Per cancellare una formattazione condizionale, fare clic sul pulsante Elimina, selezionare la condizione da eliminare e fare clic su OK.

 

·          Terminata l’impostazione, fare clic su OK.

 

 

Gli Stili

 

Una delle caratteristiche più sottovalutate e meno utilizzate di Excel è certamente quella degli stili denominati, derivata dall’analoga caratteristica dei programmi per elaborazioni di testi.

 

Se ci si ritrova continuamente ad applicare la stessa combinazione di tipi di carattere, linee e ombreggiature nei propri fogli di lavoro, può essere utile creare e utilizzare stili denominati. Questi stili denominati consentono di risparmiare tempo e riducono gli errori di formattazione applicando in un singolo passo i formati specificati dall’utente. Questa caratteristica è utile anche perché consente di applicare formati simili in vari fogli di lavoro. Il vantaggio reale degli stili consiste comunque nel fatto che è possibile modificare un componente di uno stile per fare in modo che tutte le celle che utilizzano quello stile incorporino automaticamente la modifica. Uno stile è costituito dalle impostazioni di sei attributi differenti, che corrispondono ai sei pannelli della finestra di dialogo Formato celle: Numero, Carattere (tipo, dimensione e colore), Allineamento (orizzontale e verticale), Bordi, Motivo e Protezione. Per impostazione predefinita tutte le celle hanno lo stile Normale. Excel fornisce anche cinque stili incorporati, che controllano solo il formato numerico delle celle. Se questi stili non riescono a soddisfare le proprie esigenze, si possono crearne facilmente di nuovi.

 

In questa sezione vengono discussi i metodi che si possono utilizzare per applicare stili esistenti a celle o intervalli.

 

Pulsanti Della Barra Degli Strumenti

 

Come accennato nella sezione precedente, tre pulsanti della barra degli strumenti Standard possono essere utilizzati per assegnare un particolare stile a una cella o a un intervallo. È importante comprendere che quando si utilizzano questi pulsanti per formattare un valore, si modifica in effetti lo stile della cella. Di conseguenza, se si vuole successivamente modificare lo stile Normale, le celle formattate con uno di questi pulsanti non saranno interessate dalla modifica.

 

Lo Strumento Stile

 

Se si pensa di lavorare con stili denominati, può essere preferibile effettuare un’aggiunta a una delle barra degli strumenti visualizzate. Excel contiene uno strumento Stile molto utile, che (stranamente) non è presente in nessuna delle barre degli strumenti incorporate. Per aggiungere lo strumento Stile alla barra degli strumenti (ad esempio la barra degli strumenti Formattazione), operare nel modo seguente:

 

·          Fare clic con il pulsante destro del mouse in una barra degli strumenti qualsiasi e scegliere Personalizza nel menu abbreviato che compare. Excel visualizza la propria finestra di dialogo Personalizza.

 

·          Nell’elenco Comandi fare clic su Formato. La casella Comandi visualizza tutti gli strumenti disponibili nella categoria Formato.

 

·          Fare clic sullo strumento Stile e trascinarlo nella barra degli strumenti Formattazione.

 

·          Fare clic sul pulsante Chiudi nella finestra di dialogo Personalizza.

 

Il nuovo strumento Stile visualizza lo stile della cella selezionata e consente di applicare rapidamente uno stile o di crearne eventualmente uno nuovo. Per applicare uno stile utilizzando lo strumento Stile, selezionare la cella o intervallo, fare clic sullo strumento Stile e scegliere lo stile da applicare.

 

Il Comando Formato */* Stile

 

Lo stile può essere applicato anche utilizzando il comando Formato */* Stile. Excel visualizza la finestra di dialogo Stile. Scegliere lo stile da applicare nell’elenco a discesa Nome dello stile. L’uso dello strumento Stile è comunque un metodo molto più rapido per applicare uno stile.

continua