Il peso corporeo

IL  
PESO  
CORPOREO

Avigliana, 16 Aprile 2005

Classe II^B

Il peso corporeo è un indicatore per verificare se si segue un’alimentazione corretta, con assunzione di calorie adeguata al pro-prio fabbisogno. Quindi, almeno una volta al mese è opportuno con-trollare se il proprio peso è proporzionato all’altezza e all’età. A que-sto scopo può essere utile consultare la tabella che segue.

 

 

 

Maschi

 

Femmine

Età (anni)

 

Statura  (cm)

Peso (kg)

 

Statura  (cm)

Peso (kg)

0,1

 

53,1

4

 

52,7

3,8

0,25

 

60,2

5,9

 

59,1

5,5

0,5

 

67,3

7,8

 

65,7

7,3

0,75

 

71,6

9,2

 

70

8,5

1

 

75,5

10,1

 

74

9,5

1,5

 

82

11,4

 

80,6

10,8

2

 

87,2

12,6

 

85,9

12

2,5

 

91,6

13,7

 

90,4

13,1

3

 

96

14,7

 

94,8

14,1

3,5

 

99,1

15,7

 

98,1

15,2

4,5

 

106,2

17,5

 

105,5

17,2

5,5

 

112,6

19,7

 

111,8

19,4

6,5

 

118,9

22,1

 

118

21,7

7,5

 

124,8

24,7

 

123,9

24,1

8,5

 

130,4

27,1

 

129,3

26,9

9,5

 

135,7

30,1

 

134,8

30,3

10,5

 

140,6

33

 

140,6

33,9

11,5

 

145,6

36,6

 

146,8

37,4

12,5

 

150,5

41

 

153,2

43,1

13,5

 

158,3

46,8

 

158,1

47,9

14,5

 

165,8

53

 

160,9

50,7

15,5

 

171,4

58,4

 

162,4

52,6

16,5

 

174,3

62,5

 

163,7

54,4

17,5

 

175,7

66

 

163,8

55,3

 

Fonte: società italiana di nutrizione umana, in collaborazione con l’Istituto nazionale della nutrizione.

Se il nostro peso supera i valori indicati nella tabella, significa che l’apporto energico è eccessivo, cioè assumiamo più calorie di quante ne bruciamo. Che fine fanno queste calorie? Esse si accumulano sotto forma di tessuto adiposo in alcuni punti del corpo (sul tronco, sui fianchi, sulle cosce, ecc) e costituiscono una riserva energetica impor-tante.
A seconda della quantità di grasso accumulata, una persona può es-sere classificata: soprappeso, con obesità moderata, con obesità gra-ve.
Lo stile di vita sedentario che conduciamo porta a minor dispendio energetico ed è stato calcolato che l’apporto calorico generalmente supera del 30% il reale fabbisogno.
Laccumulo di grassi non deve preoccupare solo da un punto di vista estetico ma soprattutto per i gravi rischi di cardiopatie, diabete, iper-tensione e di alcuni tipi di tumore. Per le malattie che da essi deriva-no, soprappeso e obesità influiscono addirittura come concausa sui livelli di mortalità precoce.

Pertanto dovremmo:

     

evitare di assumere troppe calorie;
evitare di assumere troppe proteine;
non abusare nel consumo di grassi (lipidi);
evitare l’eccessivo consumo di zuccheri;
non abusare nell’uso di sale da cucina;
assumere la giusta quantità di fibre alimentari;
non abusare nell’uso di alcolici;
distribuire correttamente i pasti durante la giornata.

   

Esiste poi il problema inverso allobesità, cioè quello dell’eccessiva magrezza, che porta a un costante e continuo deperimento fisico, con gravi conseguenze di salute generale.

La nostra società propone modelli estetici che spesso esaltano l’ideale del «più magro, più bello» e molti giovani, per emulazione, si sotto-pongono a diete dimagranti rigorosissime che li conducono a volte al-la malattia. Questa problematica può interessare tanto le ragazze quanto i ragazzi.

A questo punto riteniamo opportuno accennare a due delle più comu-ni, malattie provocate da ipoalimentazione: lanoressia nervosa e la bulimia nervosa.

In conclusione:

Se sei in forma

Nell’acqua tendi ad affondare
Bruci grassi
Quando mangi zuccheri, li trasformi in glicogeno
Hai grandi quantità di enzimi per bruciare i grassi
Mangi più grassi di chi è soprappeso
Utilizzi i grassi in modo efficiente
Quando ti alleni, fai di solito esercizi aerobici
«Sprechi» energia nelle attività quotidiane
Hai muscoli lunghi, magri, ben fatti
Quando pratichi attività fisica, ti diminuisce l’appetito

Se sei in forma

Nell’acqua tendi a galleggiare
Bruci zuccheri
Quando mangi zuccheri, il tuo organismo produce grassi
Hai pochi enzimi per bruciare i grassi
Diminuisci spesso o ti metti a dieta e abbassi il valore meta-bolico
Immagazzini grassi in modo efficiente
Quando ti alleni, fai di solito esercizi anaerobici
«Conservi» l’energia durante il giorno
Hai i muscoli corti, rotondi e grassi
Quando pratichi attività fisica, ti aumenta l’appetito

Elena Biglia