Il rispetto dei comandanti romani per la Sicilia

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

libera riduzione dalle Verrine di Cicerone

P. Africano, dopo che distrusse Cartagine, adornò le città dei Siciliani con simboli e monumenti bellissimi, per collocare alquanti monumenti di vittoria presso color che traevano grandissima gioia dalla vittoria del popolo romano. E infine quello stesso M.Marcello, di cui i nemici verificarono il valore, i vinti la misericordia, gli altri Siciliani la fedeltà, non solo durante quella guerra provvide agli alleati, ma risparmiò anche i nemici, che aveva sconfitto. non solo lasciò che rimanesse intatta la bellissima città di Siracusa, che aveva espugnato con forza e decisione, ma la lasciò ornata cosi da essere essa stessa monumento di vittoria, benevolenza e moderazione. Attribuì tanto onore alla Sicilia, da non bruciare neanche una città dei nemici, nellisola degli alleati. Perciò per tutte le cose abbiamo avuto con la Sicilia rapporti tali che qualunque cosa potesse accadere in Sicilia, ormai ritenevamo che accadesse non presso i Siciliani, ma nella nostra patria.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: