La fine dell’ Impero romano

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

VIDEO La fine dell’impero romano 2F videolezione scolastica di Luigi Gaudio su youtube, con il testo della lezione in inglese e in italiano

Nel dicembre 406 il Reno è ghiacciato. A questo punto le popolazioni che premevano ai confini dell’ Impero romano possono varcarli con donne e bambini, saccheggiando e distruggendo quello che trovano davanti a sé. Questo segna di fatto l’inizio della fine per l’ Impero romano.

Quando poi i consiglieri dell’imperatore Onorio, invidiosi del potere di Stilicone, convincono lì’imperatore a perseguitarlo e ucciderli, essi fanno morire probabilmente l’unico difensore in grado ancora di impedire la catastrofe. Infatti subito dopo i Visigoti di Alarico assediano Roma, e la saccheggiano.

Poi il successore di Alarico condurrà il suo popolo nella Gallia Narbonese, dove costituirà uno dei Regni Barbarici della Gallia.

Un’altra popolazione proveniente dalle steppe della Cina, gli Unni, mise a ferro e fuoco l’ Italia, e fu fermata solo dall’intervento diplomatico del pontefice Leone Magno.

Il valente generale Ezio fu fatto uccidere dall’imperatore Valentiniano III e subito dopo, nel 455, i Vandali invasero Roma.

Infine nel 476 d.C. Odoacre, capo di alcune tribù germaniche, depose l’ultimo imperatore, Romolo Augustolo, e rimandò le insegne imperiali a Costantinopoli, poiché non sapeva che farsene. I fece solo nominare patrizio.

VIDEO La fine dell’impero romano 2F videolezione scolastica di Luigi Gaudio su youtube, con il testo della lezione in inglese e in italiano

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: