L’attività amministrativa

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

 

Si distingue in

1.      Attività di amministrazione attiva

2.      Attività di amministrazione consultiva (ad esempio i pareri)

3.      Attività di amministrazione di controllo

I comportamenti della Pubblica amministrazione possono distinguersi in

1.      Comportamenti irrilevanti (comunicazioni, inviti, eccc)

2.      Comportamenti rilevanti

Documento amministrativo

Non è solamente l’atto amministrativo (atto scritto), ma anche altri tipi di documenti, non scritti, audio, video, ecc…

Procedimento amministrativo

Non è un provvedimento finale, ma è una serie di atti e di operazioni. Ad esempio, l’esproprio era un provvedimento, contro il quale il cittadino poteva ricorrere, ma in una posizione subalterna.

Dal 1990 l’amministrazione emana un provvedimento, che attraverso una serie di fasi, porta sicuramente ad un provvedimento, cui però il cittadino può partecipare.

Classificazione degli atti amministrativi

Gli atti amministrativi si dividono in

1.      Provvedimenti

2.      Meri atti

3.      Atti misti

Documenti e procedimenti amministrativi

1.      Il documento è più stabile

2.      Il procedimento è la fase dinamica dell’azione amministrativa

Riferimenti normativi

1.      Legge 241/1990: non è solo la legge sulla trasparenza, né la legge sul’accesso ai documenti amministrativi, ma “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo”. Cioè da questa legge in poi il cittadino non subisce più l’atto finale, ma partecipa al procedimento amministrativo.  La trasparenza è solo lo strumento per partecipare, ma la novità importante è che il cittadino PARTECIPA AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO.

2.      Altre modifiche tra 1993 e 2000

3.      Modifiche importanti, apportate dalla Legge 15/2005 e dal D.L. 35/2005

Dopo questo cambiamento di prospettiva il cittadino può chiedere in qualsiasi momento lo stato di un procedimento.

Nell’articolo 1 della legge 241 ci sono i principi generali, in cui si dice che quando una pubblica amministrazione sottoscrive atti di natura non autoritativa (esempio; gli accordi) deve agire secondo le norme del diritto pubblico.

Fasi del procedimento amministrativo

1.      Iniziativa (o d’uffizio da parte dell’amministrazione, come l’espropriazione o diffida, o su istanza di parte, come il cittadino che chiede l’autorizzazione per l’apertura di un negozio di ortofrutta)

2.      Istruttoria, può essere più o meno lunga

3.      Decisoria, integrativa dell’efficacia

4.      Esito, favorevole, negativo o favorevole con prescrizioni

Responsabilità del procedimento

Ci deve essere una unità organizzativa (la segreteria amministrativa e la segreteria didattica). Il dirigente assegna a sé o ad altro dipendente dell’unità amministrativa, la responsabilità dell’istruttoria, tramite una nomina scritta, con un’accettazione scritta.

Attenzione: non si nomina solo ai fini incentivanti (es. funzioni strumentali), ma tutta l’attività.

Chi nomina (esempio: il dirigente) è responsabile, chi è nominato (ad esempio: il personale amministrativo) è solo un addetto alla fase istruttoria.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: