Le idi di marzo

Sharing is caring!

Valerio Massimo Manfredi

Relazione di narrativa

Titolo

1. Il titolo del libro del mese è Idi di Marzo”.

Autore

2. L’autore del libro è Valerio Massimo Manfredi, in realtà archeologo, cimentatosi nel campo della scrittura conseguendo notevole successo.

Riassunto

3. I libro Idi di marzo” ci rende partecipi degli ultimi giorni della vita di Cesare, intrecciandoli a fatti di vita quotidiani che ci descrivono con perizia il contesto romano di quell’epoca.

Cesare, afflitto da stanchezza fisica, morale e mentale, nonostante le apparenze, non è ormai più in grado di reggere un compito così gravoso, importante e impegnativo come il suo come il suo.

Egli così decide di rifugiarsi nei preparativi della campagna contro i Parti, unica cosa a lui familiare.

Intanto attorno a lui alcuni congiurati tra cui Bruto, Cassio e Casca, stanno organizzando il suo omicidio, che nonostante gli avvertimenti di un indovino etrusco, le premonizioni notturne di sua moglie Calpurnia e le continue premure dei suoi più grandi e fedeli amici come Publ’io Sestio e Sil’io Silvidieno, non potrà in alcun modo essere evitato.

Così  durante un’udienza in senato, il 15 marzo del  44a.C. viene ucciso con 23 coltellate.

C’è però da aggiungere che i cesaricidi non avevano pensato a cosa sarebbe potuto succedere dopo l’uccisione del grande tiranno, in seguito alla quale, è proprio il caso di dirlo, è il popolo che prende il coltello dalla parte del manico, mosso da un’ira e un’indignazione sincere e profonde verso colui il quale aveva reso Roma molto più di un semplice impero.

Personaggi

4. Cesare: protagonista del romanzo. Imperatore romano cinquantaseienne vittima di una congiura.

Calpurnia: moglie di Cesare.

Antistio: medico di Cesare.

Publ’io Sestio: centurione amico di Cesare. Soprannominato Il bastone” che cerca di raccogliere informazioni per sventare la congiura.

Sil’io Salvidieno: anch’egli centurione amico di Cesare.

Servilia e Cleopatra: amanti di Cesare.

Bruto, Cassio e Casca: alcuni tra i congiurati.

Artemidoro: informatore che raccoglie i nomi dei congiurati e cerca di consegnarli a Cesare, invano.

Spazio

5. La vicenda si svolge in Italia, precisamente a Roma e dintorni.

I principali luoghi citati sono: la domus publica, la curia di Pompeo, il foro, il Campo Marzio.

Tempo

6. La vicenda si svolge dal 7 al 15 Marzo del 44 a.C.

Stile

7. L’autore cerca di utilizzare un linguaggio semplice,  parlato correntemente dagli uomini dell’epoca delle vicende narrate.

Tecniche narrative

8. Prevale il discorso diretto, quindi i dialoghi, ma sono riportati anche molti pensieri del protagonista e di altri personaggi che fanno parte della storia.

Narratore

9. Il narratore è esterno e onnisciente.

Tematiche

10. Nonostante il libro narri vicende che si sono svolte in un’epoca così lontana rispetto a noi, le tematiche trattate, risultano sempre attuali; anche oggi infatti abbiamo un ambiente allo sbando, crisi economica e anche molte guerre più o meno conosciute in tutto il mondo.

shares