L’INGHILTERRA DI GIACOMO I – storia

INGHILTERRA DI GIACOMO I
    Fine della dinastia Tudor
» 1603 » morte di Elisabetta I senza lasciare eredi » fine della dinastia Tudor
            » le succede Giacomo I Stuart, figlio di Maria Stuart e re di Scozia
» le due corone di Scozia e d’Inghilterra (che comprendeva anche l’Irlanda) si unirono in una sola persona
» i due regi rimangono però distinti » solo nel 1707c’è la creazione del Regno Unito
» creazione di tribunali regi esenti da nomine elettive e liberi di ignorare la tradizione della Magna Charta
» politica estera » incapace di proseguire il lavoro di Elisabetta di manipolazione delle potenze continentali
                              (Francia e della Spagna) » assenza dalla grande scena politica europea
                           ÃƒÆ’‚» questo distacco non fu funzionale al rafforzamento degli interessi commerciali inglesi
                           » non tutelando gli interessi commerciali inglesi, la politica estera non è più indipendente
                           » declino della collaborazione tra corona e grandi compagnie commerciali
    Accentramento del potere nelle mani del re
» affermazione dell’autorità della Chiesa anglicana come strumento di potere
» pesante tassazione » va contro il principio “no taxation without rappresentation” per cui il re non poteva
                                     tassare il popolo senza l’approvazione della norma da parte del Parlamento
» esautorazione(privazione dell’autorità o del titolo di cui un organo gode, emarginazione) degli organismi
   rappresentativi tradizionali (la Camera dei Comuni) a vantaggio degli esponenti di corte legati al re
» creazione dei tribunali regi
» effetto » il re non era una figura benvista né, di conseguenza, rispettata » non era accettata la sua novità
              » soprattutto per gli inglesi, andare contro la tradizione suscita grande malcontento
    Dissenso religioso
» Giacomo I non riuscì a creare una salda struttura burocratica e militare e una sicura base di consenso
» i cattolici speravano di trovare in lui il portavoce per la propria riscossa (figlio di Maria Stuart, martire)
» abiura il cattolicesimo per impossessarsi del potere della Chiesa anglicana
» delusione » 1605 » congiura delle polveri= i cattolici, guidati da Guy Fawkes, tentano di far saltare in
                                  aria il re e il Parlamento ma falliscono perché viene scoperto il segreto del complotto
                               » filtra una lettera ed il 5 novembre vengono arrestati » si celebra ancora oggi in
                                  Inghilterra, a Londra, il pericolo scampato accendendo dei fuochi
» i puritani non accettarono il rilancio della Chiesa anglicana » erano convinti che la vita religiosa dovesse
   essere esente da interferenze dell’autorità civile, tanto più che non godeva dell’autorità di Elisabetta
» i calvinisti rifiutano l’anglicanesimo, erano inoltre presbiteriani mentre gli anglicani episcopali
» ripresa delle persecuzioni religiose, questa volta nei confronti dei puritani
» conseguenza = consistente flusso migratorio di dissenzienti
                         » 1620 » i Padri Pellegrini migrano, a bordo della Mayflower, nel Massachussetts (Nord
                                        America) » il loro esempio viene seguito da migliaia di inglesi
    Dissenso del Parlamento
» gentry= frangia della piccola e media nobiltà che costituiva il mondo dell’imprenditoria commerciale,
   manifatturiera, agricola » si vede danneggiata nei suoi interessi dal fiscalismo e  dall’assenteismo del re
» il fronte del dissenso verso il re si concentra nel Parlamento, sede anche dell’opposizione religiosa
» l’alta nobiltà non reagisce, essendo stata spazzata via dalla Guerra delle due Rose
» Giacomo I si ritrovò spesso in contrasto con l’assemblea in occasione di richieste di nuove imposizioni

   fiscali e accadde che si rifiutò di convocarla o ne arrestò alcuni esponenti per lui pericolosi