Imparare a pensare, tra ragione e passione

Relazione di sintesi del Progetto “Imparare a pensare, tra ragione e passione” Anno scolastico 2006/2007

1° Circolo Didattico di Mondragone (CE)
Il progetto “Imparare a pensare tra ragione e passione”, alla sua quarta annualità, nel corso dell’anno scolastico 2006/2007 è stato esteso, oltre agli allievi della 4^ E – F , che ne hanno seguito l’evoluzione fin dalla sua implementazione nell’ambito del 1° Circolo Didattico di Mondragone, anche agli alunni a rischio di Dispersione scolastica, seguiti dall’insegnante vicaria Dott.ssa Francesca Capotosto, nonché ad altri bambini , in prevalenza delle classi terze e quarte, per un totale di circa sessanta alunni.
Il Progetto “Imparare a pensare” si caratterizza per la pianificazione di tre obiettivi strategici sul piano formativo:
– migliorare la qualità dei processi di insegnamento-apprendimento sul versante disciplinare e su quello della relazione educativa;
– conferire, ai processi educativi, una valenza preventiva e compensativa dello svantaggio socio-culturale che investe una quota consistente dei nostri alunni, anche attraverso il sostegno dell’organizzazione scolastica nel suo complesso;
– promuovere i processi di documentazione delle esperienze maturate dagli alunni, la diffusione delle esperienze formative anche alle famiglie.
Le attività proposte sono state essenzialmente legate alla realizzazione di un Corso di Filosofia con i bambini e di un corso della Didattica del Giornalismo, a cui gli alunni hanno partecipato con grande entusiasmo e vivo interesse, tradotti attraverso la manifestazione, formale e informale, di un elevato indice di gradimento.
La metodologia attuata ha previsto la costituzione di due gruppi di lavoro che, alternativamente, hanno seguito entrambi i Corsi. Le verifiche effettuate hanno fatto emergere un significativo riscontro positivo circa gli esiti, sostanzialmente sulla base di tre fattori:
a) la regolare presenza degli allievi alle lezioni;
b) il lavoro di squadra delle insegnanti;
c) un reale feedback tra allievi e docenti.

I materiali utilizzati sono stati prodotti e curati direttamente dalle docenti. A titolo esemplificativo si cita il testo teatrale con cui si è concluso il progetto, dal titolo:” Prima di agire pensare, pensare” scritto e sceneggiato dalla docente e psicologa Roberta Martullo e il giornalino di Istituto ideato, progettato , elaborato e realizzato dal giornalista pubblicista dott. Francesco Miraglia. Ancorare il giornalismo alla filosofia è solo una delle tante pratiche rispetto alla quale la scuola, impegnandosi in un lavoro di RICERCA DI SENSO nella comunicazione verbale ed extraverbale con i bambini, riesce a produrre competenze immediatamente spendibili nella nostra società, se e solo se si perseguono obiettivi ben radicati nel curriculo.
Il progetto “Imparare a pensare” e il giornalino d’istituto ” La banda dell’arcobaleno” sono stati pubblicati sulla rivista digitale della didattica : www.rivistadidattica.com, rispettivamente negli spazi dedicati ai Giornalini scolastici e alla Filosofia.
Attualmente si sta lavorando alla ratifica di un protocollo d’intesa con Amica Sofia sezione Campania (articolazione interna della sezione perugina della Società Filosofica Italiana) che , sulla base di reciproci accordi di collaborazione e della piena disponibilità dimostrata dalla Referente, dott.ssa Pina Montesarchio, fornirà ogni necessario apporto orientato essenzialmente alla consulenza e alla ricerca nel campo dell’approccio della Filosofia con i bambini. Un primo incontro in questa direzione si è tenuto in data 11 Giugno 2007 presso i locali del 1° Circolo Didattico, alla presenza del Dirigente Scolastico Dott. Federico De Santo.

Lina Marcantonio
Referente