Se lamentar augelli, o verdi fronde, sonetto 279 del Canzoniere di Francesco Petrarca – di Carlo Zacco