Tanto gentile e tanto onesta pare. Parafrasi e commento delle rime di Dante – di Carlo Zacco