CACCIA E RACCOLTA

CULTURE PREISTORICHE E CIVILTA DEI FIUMI

Ci fu un tempo in cui la Terra era il pianeta delle scimmie. Questo avvenne esattamente fra 22 e 5 milioni di anni fa. Infatti, lominide che è il nostro antenato più vicino, risale a circa 6 milioni di anni fa e proprio a partire da quest’ultimo prese inizio quella caratteristica distintiva dell’uomo che è il bipedismo ( camminare su due gambe).

Il bipedismo fu una caratteristica fondamentale, poiché l’uomo camminando su due gambe acquis’ una posizione del corpo eretta, che gli consentiva di avere una maggiore visibilità delle cose e soprattutto le mani erano libere, per cui poteva prendere gli oggetti grazie al suo pollice opponibile.

La prima specie di uomo bipede dagli studi venne localizzata in Kenia.

In seguito, 2 milioni e mezzo di anni fa si sviluppò quella specie umana chiamata homo habilis(abile), che si avvaleva di pietre appuntite per costruire utensili. Il paesaggio che lo circonda era la savana.

Circa 1 milione e 800.000 anni fa era  presente l homo ergaster(bipede artigiano) colui che scopre il fuoco probabilmente grazie a rami incendiati da eruzioni vulcaniche. Questa specie diventa nomade” ovvero non risiedeva in un territorio fisso, ma era costretta a spostarsi da una parte all’altra per sfruttare al meglio le riserve di caccia e pesca dei luoghi. Vivevano in coppia e curavano i loro piccoli. La loro prima migrazione (spostamento di gruppi ) fu compiuta in Medio Oriente.

La seconda migrazione vide lo spostamento dell homo sapiens  (intelligente) verso l’Europa. Quest’uomo ha come caratteristiche un cervello più evoluto e soprattutto comincia a comunicare coi suoi simili. Inoltre, l homo sapiens inizia a cacciare in gruppo animali da pelliccia per cibarsi e coprirsi, vive nelle caverne ed aveva l’abitudine di seppellire i morti. Vive nelleta della glaciazione dove le temperature erano rigide.(venne chiamato uomo di Neanderthal, dai fossili ritrovati nella località avente questo nome).

L homo sapiens sapiens ( intelligentissimo ) risale a circa 120.000 anni fa. E la specie che compie la terza migrazione, un impresa quasi epica visto che con delle zattere riescono a raggiungere anche lAustralia. Questa specie mostra un linguaggio per comunicare più evoluto, delle tecniche di lavorazione della pietra maggiori, infatti realizza più armi da caccia e usa anche le pietre per accendere il fuoco. Altro materiale a loro utile erano le zanne ed i corni di animali quali i mammuth.

Anche nella caccia erano maggiormente organizzati, poiché si muovevano in gruppo.

Cominciano a curare anche una loro arte, poiché disegnavano figure di animali sulla roccia  ( i graffiti ) e realizzano dei colori attraverso materie naturali come il nero ricavato dal  carbone etc.

La loro economia era di prelievo, cioè basata su quello che ricavavano da caccia e pesca.