La restaurazione

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

sintesi di storia per programmazione semplificata

di Irma Lanucara

La Restaurazione fu voluta da conservatori e reazionari per tornare all’Antico Regime, al fine di cancellare i cambiamenti che erano stati ottenuti attraverso la Rivoluzione francese e Napoleone.

Per questa ragione nel 1814 si tenne il Congresso di Vienna, nel quale si riunirono i rappresentanti dell’Austria, della Russia, della Francia restaurata, della Prussia, dell’Inghilterra al fine di ridefinire l’assetto europeo dopo l’ondata rivoluzionaria.

Il Congresso si basò su tre principi cardine:

il principio di equilibrio, in base al quale nessuna potenza dovesse rafforzarsi eccessivamente a danno delle altre.

il principio di legittimità, che prevedeva il ritorno al potere di tutte quelle dinastie precedenti al dominio Napoleonico;

la cintura di Stati “cuscinetto” intorno alla Francia, per impedire la sua egemonia su tutta l’Europa.

Austria, Prussia e Russia stabilirono la Santa Alleanza, e questi tre paesi più l’Inghilterra stabilirono la Quadruplice Alleanza. Tale alleanza si basava sul principio di intervento:  nel caso in cui uno Stato avesse avuto dei problemi causati da disordini rivoluzionari che potevano contagiare gli altri stati, questi si impegnavano a intervenire per sedare le rivolte.

Italia venne divisa tra Austria (Lombardo-Veneto+Venezia sotto un’egemonia diretta; ducati di Parma, Piacenza, Guastalla, Granducato di Toscana, parte dell’Emilia sotto un’egemonia indiretta); papato (Italia centrale) e dinastia dei Borboni sotto Ferdinando I, re delle due Sicilie (Italia meridionale+Sicilia). Rimanevano Piemonte e Sardegna che formavano il regno Sabaudo sotto Vittorio Emanuele I.

Le idee conservatrici che stavano alla base della restaurazione, furono portate avanti soprattutto da Chateaubriand e De Maistre. In questo periodo si ha anche la nascita dell’IDEA DI NAZIONE e del conseguente PATRIOTTISMO. Un’altra ideologia importante da ricordare è quella del LIBERALISMO, un’ideologia moderata basata sui principi di libertà, uguaglianza, laicità e, in campo commerciale, sul libero scambio.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: