Luigi Pirandello

Introduzione a Pirandello

Il caos nella vita di Pirandello

Pirandello nasce vicino a un bosco detto “U vuscu du causu”, cioè il bosco del caos, e muore chiedendo di essere disperso al vento con le sue ceneri (“bruciatemi”) nudo (maschere nude) “mi si avvolga nudo in un lenzuolo” e di riposare in quella sua casetta del Caso

Pirandello e il fascismo

Caos e ordine sono due parole chiave nella vita di Pirandello. Egli aderisce al fascismo, inizialmente, per quella sua tensione mai soddisfatta all’ordine, ma non parteciperà mai ad alcuna cerimonia pubblica del regime, benché sia stato invitato più volte

Tematiche pirandelliane

Incomunicabilità, perché ognuno, quando comunica, crede di avere di fronte un individuo, che però, in realtà, è un altro

Inconoscibilità del reale

Pazzia che scardina le convenzioni borghesi

Le novelle di Pirandello

Ad un certo punto della sua vita, Pirandello concepisce il progetto di una serie di 365 novelle, una per ogni giorno dell’anno (Novelle per un anno) che non porterà a compimento.

Le novelle rappresentano comunque una parte considerevole della sua opera, alla base della narrativa più “distesa” dei romanzi, e alla base del teatro.