Massimino: 235-238 d.C

dalla Storia romana

di Carlo Zacco

Massimino il Trace: 235-238 d.C

Mutazione. Massimino governò solo tre anni. Era soprannominato «Massimino il Trace», perché veniva dalla provincia di Tracia, una delle più povere e periferiche dell’Impero. Con Massimino la «mutazione» nella classe dirigente romana si era ormai compiuta:

1)     Era un pastore: mentre i predecessori proveniva o dall’aristocrazia o comunque dalle alte gerarchie militari, lui; proveniva dalle fasce più basse della società romana;

2)     Bassa cultura: mentre Severo, ad esempio, aveva una cultura raffinata, seppure estranea da quella greco-romana tradizionale, Massimino era totalmente privo di cultura;

3)     Era barbaro: mentre quelli precedenti erano nati nelle province,  lui veniva da un contesto totalmente estraneo alla civiltà romana: si dice che è il primo imperatore barbaro.

Anche lui morì di morte violenta, a seguito di una congiura.

Audio Lezioni di Storia Romana del prof. Gaudio

Ascolta “Storia Romana” su Spreaker.