Programma di storia

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

classe quinta

Obiettivi

1) saper ricostruire gli eventi storici del programma svolto;
2) saper collocare i fenomeni storici nel loro contesto, evidenziandone i principali nessi
( rapporto causa-effetto);
3) saper istituire collegamenti tra fattori economici,sociali,politici dell’età contemporanea;
4) saper presentare i dati storici nel loro sviluppo temporale;
5) saper utilizzare la terminologia storica di base.

Conoscenze

1) conoscere i dati fondamentali degli argomenti analizzati;
2) conoscere il linguaggio specifico della disciplina.

Competenze

1) collocare gli eventi nel loro contesto spaziale e temporale;
2) interpretare criticamente e a livello interdisciplinare gli elementi fondamentali che caratterizzano la complessità dell’epoca studiata;
3) usare concetti e termini storici in rapporto ai contesti specifici;
4) esprimere riflessioni personali ,debitamente motivate, con lessico appropriato , forma corretta ed efficace.

Capacità

1) comprensione
2) analisi
3) sintesi
4) valutazione(interpretazione)
5) comunicazione.

TEMPI :

I Quadrimestre:I° rivoluzione industriale,il movimento socialista;processi di unificazione nazionali;
società economia istituzioni 2° metà ‘800.
II Quadrimestre:Imperialismo,colonialismo; 1° guerra mondiale; crisi del dopoguerra; totalitarismi;
il 2° conflitto mondiale e le sue conseguenze.

METODI-STRUMENTI-MEZZI ( cfr. indicazioni comuni).

VALUTAZIONI. ( cfr. criteri del Consiglio di classe).

Verifiche orali e scritte. ( Simul’azione di terza prova scritta. Tipologia A.)

Inserire libro di testo adottato nella classe

CONTENUTI b)

* Il problema nazionale italiano

Mazzini: il programma repubblicano. Dalla Giovine Italia alla Giovine Europa.
Gioberti: Programma neoguelfo; le tesi del Primato”.
Cattaneo: il federalismo.

* Rivoluzione industriale

Le cause. I contesti storici.
La scuola liberista classica: A. Smith.
Diffusione dellindustria nei paesi europei.
Le prime agitazioni operaie ( Inghilterra: dal Luddismo al Cartismo).
Le prime ideologie socialiste: il socialismo utopistico francese.
MARX . Il socialismo scientifico. Il Manifesto: borghesia e proletariato;
Il Capitale: teoria del plusvalore; processo di accumulazione.

*I processi di unificazione nazionali in Europa.

A) LE RIVOLUZIONI DEL 1848: tendenze liberali-nazionali e democratiche.

Germania: Austria e Prussia e il problema dell’unificazione;
Francia: crisi della monarchia orleanista; la 2° Repubblica.
Italia: le riforme ( Pio IX). Carlo Alberto : lo Statuto albertino.
La guerra federalista. Iniziative repubblicane; la Repubblica romana.

B) LA 2° RESTAURAZIONE: il contesto storico.

Napoleone III: il 2° Impero. La guerra di Crimea. Il congresso di Parigi.
Cavour: orientamento politico ( il liberalismo cavouriano; le riforme). Il grande ministero”.
La guerra del 59. Il problema meridionale: dalla spedizione di Pisacane allimpresa dei Mille.

C) LA DESTRA STORICA.

I problemi del nuovo Regno ( la questione romana; il problema istituzionale: accentramento e
decentramento ). Il fenomeno del brigantaggio:le cause, la repressione.

Pio IX: Chiesa e Stato; il Sillabo: condanna del liberalismo.
La guerra del 66.
Roma capitale. LOpera dei Congressi e il Movimento cattolico intransigente.

* Società,economia,istituzioni 2° metà ‘800. c)

A) IL MOVIMENTO OPERAIO.

La 1° Internazionale. I partiti socialisti europei.
La 2° Internazionale.
Italia: anarchismo e operaismo.
Turati: il Partito socialista italiano.
I Cattolici e la questione sociale: lOpera dei Congressi; Leone XIII e la Rerum Novarum.

B) LA SINISTRA STORICA.

A. Depretis: le riforme. Il trasformismo: cause,conseguenze.
Politica estera: la Triplice Alleanza. Il colonialismo in Africa.
Da Crispi a Giolitti: i Fasci siciliani. La crisi di fine secolo.

C) EUROPA 2° META ‘800.

Germania: Bismarck e l’unificazione tedesca ( anni 60).
Politica interna: trasformazioni economiche. Il Kulturkampf; politica antisocialista. .
Francia: crisi del 2° Impero. Guerra franco-prussiana. La Comune. La Terza Repubblica.

Inghilterra: età vittoriana; liberali e conservatori: le riforme.

Il sistema bismarckiano” : la Questione balcanica. Il Congresso di Berlino.
Lequilibrio europeo; il ‘Nuovo corso.

Russia: Alessandro II e le riforme. Populismo,anarchismo.
Lenin: il POSDR ( menscevichi,bolscevichi). I Moti del 1905.La Duma.

Stati Uniti: antagonismo Nord-Sud; la guerra di Secessione.

* LEtà dell imperialismo.

A) LE CAUSE dello sviluppo del capitalismo di fine ‘800.

Imperialismo: le interpretazioni.
Il colonialismo in Africa.
Estremo Oriente: Cina (dalla guerra delloppio alla rivolta Tai ping; la ‘spartizione
della Cina; la rivolta dei ‘boxer).
Giappone: processo di modernizzazione ( lEpoca Meiji).
Guerra russo giapponese.
Stati Uniti:Th. Roosevelt ( imperialismo e politica pan-americana);
W.Wilson e la questione sociale.

B) ETA GIOLITTIANA.

I governi Giolitti ( 1° decennio del ‘900); rapporto Stato-lavoratori.
Le riforme; sviluppo economico e decollo industriale.
Il P.S.I : le correnti ( riformisti,massimalisti; La Destra revisionista.Il sindacalismo rivoluzionario).

Il Movimento cattolico: la ‘Democrazia cristiana. I cattolico intransigenti,i clerico moderati. d)

Politica estera: la guerra di Libia. Il Nazionalismo italiano da movimento letterario
a movimento politico.
Crisi del sistema giolittiano: le ultime riforme; il Patto Gentiloni. Il governo Salandra.

C) PRIMA GUERRA MONDIALE

Il contesto politico, le cause, gli schieramenti. Il fronte occidentale: dalla guerra di movimento alla guerra di trincea.

Italia: neutralisti e interventisti. Il Patto di Londra.
Fronte italiano: i primi due anni di guerra ( 1915-16).

Russia: crisi del regime zarista. Menscevichi e bolscevichi.
Lenin: dalla rivoluzione di Febbraio a quella dOttobre. Il governo dei Soviet.

Pubblicità

2 pensieri riguardo “Programma di storia

I commenti sono chiusi.

shares