Sono una creatura


di Giuseppe Ungaretti

Come questa pietra

del S.Michele

cos’ fredda

cos’ dura

cos’ prosciugata

cos’ refrattaria

cos’ totalmente

disanimata

 

Come questa pietra

è il mio pianto

che non si vede

 

La morte

si sconta

vivendo