Veglia di Giuseppe Ungaretti

Sharing is caring!

Veglia di Giuseppe Ungaretti

Un’intera nottata
buttato vicino
a un compagno
massacrato
con la sua bocca              5
digrignata
volta al plenilunio
con la congestione
delle sue mani
penetrata                          10
nel mio silenzio
ho scritto
lettere piene d’amore

Non sono mai stato
tanto                                  15
attaccato alla vita

Le poesie sulla guerra

È l’esperienza della guerra che fa uscire Ungaretti dal nichilismo alla speranza, dalla solitudine al colloquio, nel tentativo di ridare alla parola un valore, spezzando l’endecasillabo per togliergli ogni sospetto di compiacimento dannunziano nel gioco letterario (il bel suono e il bel ritmo fine a se stesso)

Audio Lezioni su Giuseppe Ungaretti del prof. Gaudio

Ascolta “Giuseppe Ungaretti” su Spreaker.

shares